Servitù di passaggio comunale, chiusura notturna e diurna della galleria condominale.



 

L'ingresso del mio palazzo è in una galleria coperta di proprietà condominiale i cui accessi (delimitati da due cancelli installati cinque anni fa e le cui chiavi sono in possesso dei condomini) danno su vie comunali; vi si trova un ingresso ad un bar che ha comunque la porta principale su strada. I cancelli vengono chiusi la sera, ma vorremmo chiuderli anche di giorno, dato che la galleria anche per il bar è ritrovo di piccole bande(talvolta moleste) che lasciano carte, bottiglie, cicche e la galleria stessa purtroppo facilita anche i furti negli appartamenti, dato che il ladro "si copre" meglio. Ad ostacolarci è l'amministratore in virtù di una (mai vista) servitù di passaggio pedonale sulla galleria a favore del comune, risalente al 1960, in cambio di un piano in più nella concessione ; Come si fa a chiudere legalmente la galleria anche di giorno ? Chi può opporsi ?
E' legittimo l'ingresso del bar per il pubblico (i cui locali appartengono ad un condomino non proprietario di appartamenti) dentro la galleria privata ? Preciso che

- l'installazione dei cancelli e la chiusura notturna (fatta per gli stessi motivi per cui ora vorremmo chiudere definitivamente) è avvenuta tramite una comunicazione al comune che è stato silente

- la chiusura non pregiudicherebbe il passaggio pedonale tra le due strade che può avvenire in vari modi dalle vie adiacenti

- la galleria dopo la chiusura notturna è stata risistemata e ripulita da varie scritte sui muri e giornalmente viene ripulita da carte e bottiglie, tutto a spese del condominio.

A breve avremo un'assemblea condominiale su questo punto
Grazie

 

RISPOSTA



La risposta al suddetto quesito, dipende esclusivamente dall’esistenza o meno di una servitù di passaggio pedonale, a favore del Comune.

L’amministratore afferma che questa servitù esiste ed è stata stabilita con una concessione edilizia del 1960; perché durante la prossima assemblea condominiale, non vi consente di visionare il suddetto atto, al fine di verificare l’esistenza di un simile onere a favore del comune ???!!!

A mio parere, l’amministratore di condominio si è inventato una balla colossale, per un motivo molto semplice.

Il Comune non ha mosso un dito, per impedirvi la chiusura notturna dei cancelli … allora, poiché non possono esistere servitù esclusivamente diurne o notturne, ritengo che questa servitù non esista (sarai d’accordo con il mio ragionamento ???).

La presenza del bar non costituisce un problema, per il seguente motivo: Il bar ha il suo accesso principale, collegato direttamente con la strada pubblica; i clienti del bar non devono necessariamente attraversare la galleria, per accedere al locale.
Il proprietario del bar è un condomino … è vero, quindi egli può avere accesso alla galleria, ma tutti i suoi clienti non sono mica condomini anche loro ??!!!

La galleria è un bene comune di tutti i condomini e non può essere trasformato in un piazzale privato per i clienti del bar, ai sensi dell’articolo 1102 del codice civile. Il proprietario del bar non può cambiare la destinazione della galleria, non può trasformarla in uno spiazzo a disposizione dei suoi clienti.
… e ritengo che anche su questo punto non si possa essere in disaccordo.

Art. 1102 del codice civile. Uso della cosa comune.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.
Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.


Tanto premesso, avete diritto di chiudere i cancelli della galleria, salvo che non esista per davvero la servitù a favore del comune.

Avete pensato ad una soluzione alternativa: installare delle telecamere per la vostra sicurezza ???

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.