Condominio - Le finestre che si aprono sul fondo del vicino devono essere munite di un'inferriata





Buonasera,
posseggo un' appartamento al piano terra con relativa corte ad uso esclusivo , nel vano scale c'è una luce con tanto di finestra grande che da' sulla mia proprietà, tale finestra viene spesso lasciata aperta dando possibilità ad estranei di entrare (saltando il balcone) nella mia proprietà .. ed e gia successo.
credo che tale luce sia irregolare e mi son fatto avanti con l' amministratore per ottenere l' installazione dell inferriata come art. 900-901-902 cc, ma tale vuole, nella prossima assemblea condominiale, discutere con i condomini se mettere l' inferriata o meno od addirittura sostituirla con una zanzariera...
Cosa posso fare per esercitare un mio diritto nonchè un obbligo di legge? Pensavo di mandare raccomandata con opportuna richiesta prima dell' assemblea onde evitare di impugnare la delibera poi...

Grazie
Cordiali Saluti



RISPOSTA



Benissimo, allora la raccomandata la scriviamo noi !!! hai perfettamente inquadrato la fattispecie giuridica: hai diritto all'installazione dell'inferriata (non di una zanzariera, il problema non sono le zanzare !!!), ai sensi dell'articolo 901 I comma numero 1 del codice civile.

Un diritto soggettivo non deve essere concesso dall'assemblea ovvero elargito dall'amministratore di condominio. Ti spetta e basta e se dovessero metterti il bastone tra le ruote, hai diritto di citare l'amministratore di condominio dinanzi al tribunale.

Tecnicamente non è neppure necessario impugnare la delibera dell'assemblea condominiale; ribadisco … un diritto soggettivo non dovrebbe nemmeno essere sottoposto al gentile gradimento della maggioranza dei condomini.

Ecco la raccomandata da spedire ai condomini prima dell'assemblea di condominio.

OGGETTO: INSTALLAZIONE INFERRIATA ALLA LUCE UBICATA NEL VANO SCALE AL PIANO TERRA DEL FABBRICATO CONDOMINIALE.

Gentili condomini, la presente per significarVi quanto segue.

Nei giorni passati ho fatto presente all'amministratore di condominio, l'esigenza nonché il mio diritto soggettivo di far installare un'inferriata alla luce, presente nel vano scale al piano terra, munita di finestra che da' sulla mia proprietà.

La mia legittima richiesta era giustificata in ragione di motivate esigenze di sicurezza personale; tale finestra infatti, viene spesso lasciata aperta dagli altri condomini, dando possibilità ad estranei di entrare (saltando il balcone) nella mia proprietà.

Si tratta di circostanze, purtroppo per me, già accadute.

L'amministratore di condominio, disattendendo il contenuto dell'articolo 901 I comma numero 1 del codice civile, ha ritenuto di discutere dell'installazione dell'inferriata, durante la prossima assemblea di condominio.
Il codice civile mi riconosce il diritto soggettivo di installare l'inferriata e tutti sono al corrente che un diritto soggettivo non deve essere concesso dall'assemblea condominiale ovvero elargito dall'amministratore di condominio.

Tanto premesso, vi invito, durante la prossima assemblea, a non ostacolare in nessun modo l'esercizio del mio diritto, perché in mancanza, sarò costretto ad adire le vie legali, al fine di tutelare la sicurezza mia, dei miei cari e della mia proprietà, con addebito delle spese legali al condominio.

Riporto in seguito l'articolo 901 del codice civile.

Art. 901 del codice civile. Luci.

Le luci che si aprono sul fondo del vicino devono:
1) essere munite di un'inferriata idonea a garantire la sicurezza del vicino e di una grata fissa in metallo le cui maglie non siano maggiori di tre centimetri quadrati;
2) avere il lato inferiore a un'altezza non minore di due metri e mezzo dal pavimento o dal suolo del luogo al quale si vuole dare luce e aria, se esse sono al piano terreno, e non minore di due metri se sono ai piani superiori;
3) avere il lato inferiore a un'altezza non minore di due metri e mezzo dal suolo del fondo vicino, a meno che si tratti di locale che sia in tutto o in parte a livello inferiore al suolo del vicino e la condizione dei luoghi non consenta di osservare l'altezza stessa.

Distinti saluti.

Data, luogo, firma

A disposizione per eventuali modifiche/chiarimenti.

Cordiali saluti.