Condominio - Delega. Il condomino può intervenire all'assemblea condominiale anche a mezzo di rappresentante





Salve
L'ultima riunione condominiale un nuovo condomino ha avuto a che dire sulla modalita' di presentazione delle deleghe presentate  scritte a penna, con riportata la data della riunione, i dati del delegante e del delegato, nonche' la firma del delegante.
Possono essere presentate in questo modo senza ulteriori documenti.
Posono essere anche verbali?
grazie



RISPOSTA



L'articolo 67 delle disposizioni di attuazione del codice civile, autorizza il singolo condomino a farsi rappresentare in assemblea, da un delegato. Nel silenzio della norma, il delegato può essere un altro condomino, l'amministratore di condominio ovvero un terzo estraneo al condominio stesso.

Riporto l'articolo 67, I comma delle disposizioni di attuazione del codice civile.

67. Ogni condomino può intervenire all'assemblea anche a mezzo di rappresentante.

Le deleghe scritte a penna, con la data della riunione, i dati del delegante e del delegato, la firma del delegante, sono regolari; a scanso di equivoci, inserirei nella delega non soltanto la data della riunione, ma anche la data in cui la delega è stata rilasciata (in genere uno o due giorni prima della riunione stessa). Inoltre, sempre per eccesso di zelo, allegherei alla delega, la fotocopia della carta di identità del delegante, in modo da confrontare l'autenticità della sua firma, posta sulla delega.

In tutta sincerità, non riesco ad immaginare il motivo per cui le deleghe in questione non sarebbero regolari; forse il condomino ritiene che le stesse per essere regolari, debbano essere scritte con la vecchia macchina da scrivere ??!!

La delega non può essere verbale per un motivo molto semplice: l'impossibilità di dimostrare di essere stati delegati, in sede di assemblea condominiale, senza una prova per iscritto del mandato.
Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.