Apposizione ringhiera per non far scappare animale domestico nel giardino di proprietà condomino





Buongiorno,avrei necessità di un parere legale in merito ad una recinzione che ho apposto in casa mia. Entro nel dettaglio. Vivo in una palazzina di 4 unità abitative, pertanto senza amministratore condominiale. Due unità sono al piano terra e due al primo piano. Una delle due del primo piano ha il giardino confinante con il mio, oltre alla vicina del piano terra. Poichè la recinzione su entrambi i confini comunicanti con i vicini era una semplice rete sostenuta da paletti, avevo necessità personali di togliere la rete e mettere una ringhiera (perchè ho un animale domestico e voglio evitare che scappi e vada nelle proprietà vicine). Mi sono informata dall'impresario il quale mi ha detto che prima di procedere dovevo avere il consenso di entrambi i vicini il cui giardino confina con il mio. Così ho fatto ed ho ottenuto il consenso verbale a procedere. Il problema è sorto con uno dei vicini dopo averla montata. Sostiene che non è di suo gradimento in quanto è troppo alta (1.60) mentre lui pensava sarebbe stata più bassa. Tutto il costo è a carico mio e la ringhiera è stata fatta apposta sulla base della specifica esigenza di non far scappare il mio animale). Faccio presente, inoltre, che la ringhiera è stata interamente posta all'interno dei confini della mia proprietà e sul retro della stessa (non quindi sul davanti), mantenendo i paletti della recinzione originale che delimitavano, appunto, i confini tra le proprietà. Vi chiedo se ho sbagliato qualcosa o se non potevo farla o se il vicino potrebbe in qualche modo intervenire con delle azioni. Grazie



RISPOSTA



Devo farti una domanda alla luce di quanto previsto dall'articolo 1122 del codice civile.
La ringhiera in questione potrebbe recare pregiudizio “alla stabilita', alla sicurezza o al decoro architettonico dell'edificio”. Ritengo assolutamente no !
Tanto premesso, poiché la ringhiera è posizionata all'interno dei confini della tua proprietà, il vicino non ha strumenti giuridici tali da obbligarti a rimuovere il manufatto.
Anzi, non sussisteva nemmeno l'obbligo di chiedere al vicino, il preventivo consenso verbale.
Chiedo scusa per la sinteticità della presente consulenza, ma davvero non riesco a capire quale motivo di lamentela potrebbe avere il vicino.
Cosa sarebbe cambiato per il vicino se la ringhiera fosse stata di un metro e 20 cm ?! La ringhiera è di altezza tale da impedire all'animale di fuggire; il vicino ne era perfettamente al corrente.

Resto in attesa di un tuo riscontro.

Cordiali saluti.