Infiltrazione d'acqua sul soffitto di camera e bagno appartamento condominiale. Esposto alla polizia.





Problema condominiale. Mia figlia, residente a ___________ in un appartamento di sua proprietà, ha un problema di infiltrazione d'acqua sul soffitto di camera e bagno, con macchie che si allargano di giorno in giorno. Il problema è che l'inquilino dell'appartamento sovrastante, ancora di proprietà del Comune di ______________, si rifiuta di far entrare in casa l'idraulico mandato dall'Amministratore del Condominio per la riparazione della perdita ("me ne frego: in casa mia non si rompono muri o piastrelle").
Ora, per evitare di giungere a possibili, e sembra prossimi, gocciolamenti con danni a mobili e parquet, ci chiediamo cosa si può fare per costringere il signore, con il quale intercorrono ormai pessimi rapporti, a fare eseguire "sollecitamente" i lavori. Grazie e cordiali saluti.
Possibilmente una soluzione senza ricorrere ad un avvocato.



RISPOSTA



Sussiste una soluzione fattibile senza l'assistenza di un avvocato: sporgere un esposto alla polizia ovvero ai carabinieri per danneggiamento di bene immobile altrui, reato di cui all'articolo 635 del codice penale.

Art. 635 del codice penale. Danneggiamento.

Chiunque distrugge, disperde, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili cose mobili o immobili altrui, è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a euro 309.


Un esposto è cosa ben diversa dalla denuncia. Con l'esposto si chiede l'intervento della forza di pubblica sicurezza per dirimere un conflitto tra privati che potrebbe degenerare in reato più gravi. Per approfondire:

http://www.poliziadistato.it/articolo/1097/

http://www.moduli.it/esposto-alla-polizia-di-stato-6787

Nell'esposto farete presente che l'idraulico è stato inviato dall'amministratore di condominio per evitare danni gravi all'appartamento.
Sarebbe anche il caso di inviare previamente una raccomandata a/r al vicino, avvisandolo che se non farà entrare l'idraulico, si procederà con un esposto alla polizia di stato o ai carabinieri.

Ribadisco altresì la possibilità di rivolgersi ad un avvocato per presentare ricorso cautelare e d'urgenza al tribunale, per chiedere la condanna al risarcimento danni, oltre che l'imposizione dell'obbligo di far passare l'idraulico.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.