E' vietato lo sciorinamento dei panni sulla corte interna del condominio





Egregio Avvocato,nel condominio in cui risiedo, alcuni condomini contestano la possibilità di stendere biancheria mediante stendini posti sui balconi che si affacciano sulla corte interna, affermando che si deturpa l'estetica degli edifici ed è vietato dal regolamento all'art. 7 Divieti dove cita : "é vietato installare sui balconi stendibiancheria o posizionare mobili e porta-immondizia" e ancora "é vietato stendere panni e biancheria in genere nelle parti comuni" .

Le chiedo di esprimersi in merito alla pertinenza di tale contestazione, reputandola soggetta a interpretazione di parte, in quanto il termine "installare sui balconi stendibiancheria" dovrebbe essere inteso nel senso di fissare elementi e fili sui balconi mentre non si riferisce a stendini mobili che vengono richiusi e rimossi dopo l'uso e inoltre i balconi sono di proprietà dei condomini e non delle parti comuni.

Infine il divieto di stendere con affaccio nella corte interna mi sembra una pretesa eccessiva addirittura adducendo il deterioramento dell'estetica dell'edificio.In attesa di suo gradito parere, porgo distinti saluti



RISPOSTA



A mio parere, coloro che muovono questa contestazione non conoscono bene la lingua italiana !

Nel regolamento condominiale non è scritto: “è vietato lo sciorinamento dei panni sulla corte interna per il decoro di tutti i condomini”. Nel regolamento non è scritto: “è vietata severamente l'esposizione dello stendino o dei panni sul balcone”.
Nel regolamento è scritto: "è vietato installare sui balconi stendibiancheria" “Installare” in italiano … vuol dire “sistemare in modo stabile in un posto prestabilito ed ivi montare un'attrezzatura, un'apparecchiatura … “ !!!!

La circostanza poi che dei panni temporaneamente posti al sole sul balcone possano ledere il decoro e l'estetica dell'edificio … mi fa sorridere !
L'estetica dell'edificio non potrebbe essere lesa da qualcosa che non ha carattere di stabilità !
Soltanto ciò che è “installato” stabilmente entra a far parte dell'estetica dell'edificio, creando potenzialmente nocumento.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.