Diritto del condomino di chiedere copia degli estratti conto del conto corrente condominiale





Gentile avvocato, ho chiesto all'amministratore di condominio copia degli estratti conto del conto corrente condominiale; la domanda è rimasta senza riscontro. Come posso intervenire? Cosa posso fare? Cosa mi suggerisci? Cosa fare di fronte all'inerzia colposa dell'amministratore per ottenere quanto mi compete di diritto !!!



RISPOSTA



Secondo il garante della privacy, il singolo condomino, titolare di diritto reale sul fabbricato condominiale, puo' chiedere all'amministratore copia integrale, senza oscuramenti, degli atti e dei documenti bancari del conto corrente condominiale. Lo ha chiarito il Garante privacy (Garante Privacy, newsletter 23/04/2014 n° 387) in risposta ad alcuni quesiti rivolti da Confedilizia e da singoli cittadini sulle novita' introdotte dalla legge n. 220 del 2012, che ha modificato la disciplina del condominio.

A mio parere, la soluzione più celere, in questo caso, è quella di chiedere gli atti direttamente all'ufficio postale ove è radicato il conto corrente condominiale. Ne hai diritto secondo quanto previsto dall'arbitrato bancario. In tema di diritto ad ottenere la copia dell'estratto conto del conto corrente condominiale, il fatto che l'art. 1129 del codice civile specifichi che la si possa ottenere dalla banca-posta per il tramite dell'amministratore, non vuol dire che si possa ottenerlo esclusivamente per mezzo del mandatario (Arbitro Bancario Finanziario – Collegio di Roma – decisione n. 7960 del 16 settembre 2016).

Ti invito a scrivere all'ufficio postale ove è radicato il conto corrente condominiale, per chiedere copia degli estratti conto, citando la predetta decisione dell'ABF; ne hai pienamente diritto, quindi non possono negarti l'accesso agli atti. La lettera sarà inviata per conoscenza anche all'amministratore di condominio.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati