Diritto all'alloggio condominiale del portiere





BUONGIORNO, CON LA PRESENTE RICHIEDO IN MERITO A UN PORTIERE CHE E' ANDATO IN BRASILE A SPOSARE UNA PERSONA CHE SECONDO I CONDOMINI E' PER NULLA AFFIDABILE ....

LA POSSIBILITA' E IN CHE TERMINI IL CONDOMINIO PUO' LICENZIARE IL DIPENDENTE O COMUNQUE LIMITARE L'ACCESSO NELL'ABITAZIONE DI PARENTI O SIMILI ESSENDO UN CONDOMINIO DI RESIDENZA SECONDE CASE IN PORTINERIA I CONDOMINI LASCIANO LE CHIAVI PER INTERVENTI URGENTI E QUANT'ALTRO.

RINGRAZIO

RISPOSTA



Immagino che si tratti di un portiere che usufruisce dell'alloggio per sé e per i suoi familiari conviventi.
Un alloggio, come da contratto collettivo applicabile al presente rapporto di lavoro, gratuito, composto di almeno due ambienti più la guardiola, fornito di servizi igienici.
L'alloggio deve essere adibito esclusivamente ad abitazione del lavoratore e della sua famiglia (quindi la moglie convivente).
Non sono ammesse ulteriori attività lavorative (attività di carattere artigianale, ovvero tali da comportare afflusso di pubblico, ovvero tali da arrecare disturbo ai condomini), all'interno dell'alloggio, sia da parte del portiere (salvo che il portiere lavori in part time) che dei suoi familiari.

In base a quello che mi scrivi nel tuo quesito, questa signora eserciterebbe un'attività a pagamento molto antica che comporta afflusso di pubblico, oltre che disagio per i condomini.

Nel momento in cui tale circostanza sarà dimostrabile, tramite testimoni, fotografie, investigatore privato (non penso ci sarà bisogno di un investigatore privato), il portiere potrà essere licenziato in tronco per violazione del contratto individuale di lavoro e del contratto collettivo, in materia di attribuzione dell'alloggio di portineria.

Al momento non è possibile contestare nulla al portiere.

Di seguito la fonte contrattuale-normativa della presente consulenza: l'articolo 20 del contratto collettivo:

Portieri e Custodi CCNL del 12/11/2012

Art. 20 - Alloggio del portiere, guardiola e servizi igienici
1. L'alloggio di servizio, eventualmente assegnato ai lavoratori di cui ai profili professionali A), deve rispondere ai requisiti di cui ai commi successivi.
2. L'alloggio deve essere gratuito.
3. L'alloggio, esclusa la guardiola, dove essa esista come locale o spazio separato e distinto, dovrà essere composto di due ambienti, di cui uno adibito a cucina, ovvero di tre ambienti, come sopra, quando all'atto dell'assunzione in servizio la famiglia del lavoratore risulti composta da almeno quattro persone conviventi, compreso il lavoratore stesso.
4. Tranne il caso di pattuizioni scritte in senso contrario, il lavoratore ha diritto al godimento gratuito anche di quella parte dell'alloggio che risultasse eventualmente superiore al minimo dei vani come sopra stabilito.
5. Nei casi in cui ai lavoratori di cui ai profili professionali A) non venga assegnato l'alloggio, lo stabile dove questi prestano servizio dovrà essere fornito di guardiola e di servizi igienici.
6. Qualora, in caso di provata difficoltà, non sia possibile assicurare ai lavoratori di cui al comma precedente l'uso dei servizi igienici nello stesso stabile presso il quale prestano la propria opera, ed in quanto la struttura dell'edificio non consenta la realizzazione di idonei servizi, le parti potranno trovare di comune accordo adeguata soluzione, ricorrendo eventualmente alla Commissione paritetica territoriale di competenza.
7. L'alloggio sarà adibito esclusivamente ad abitazione del lavoratore e della propria famiglia, così come indicato al 3º comma. Eventuali attività lavorative nell'alloggio di servizio, sia da parte del titolare del rapporto di lavoro che dei propri familiari, saranno consentite esclusivamente alle condizioni indicate al successivo art. 26, comma 4.
8. Per i lavoratori di cui ai profili professionali D), il datore di lavoro, in caso di stabile non fornito di guardiola, dovrà provvedere a riservare al lavoratore un idoneo spazio di servizio nella struttura dell'immobile in cui il lavoratore presta la propria opera. In caso di mancanza di servizi igienici trovano applicazione le disposizioni di cui al comma 6 del presente articolo.


A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati