Interruzione prescrizione TFR, riconoscimento del datore di lavoro





Salve,Nel prossimo mese di aprile scadrà il termine (5 anni) per richiedere il TFR al mio ex-datore di lavoro. Visto che siamo stati sempre in buoni rapporti, non ho mai voluto agire per vie legali.In un ultimo colloquio avuto con l'ex-datore di lavoro, mi ha ribadito che ha tutta l'intenzione di pagarmi il TFR ma che al momento non ha le risorse economiche necessarie.  Il datore di lavoro è disposto anche a firmare un accordo privato o ufficiale, o qualsiasi altra cosa che mi permetta di non perdere questo diritto. C'e' un modo per regolarizzare la situazione ed evitare la prescrizione?Saluti



RISPOSTA



Il diritto al TFR si prescrive in cinque anni (art. 2948, comma 5, del codice civile) che decorrono dalla data di cessazione del rapporto di lavoro. Quando il diritto al TFR è riconosciuto da sentenza di condanna passata in giudicato si prescrive in dieci anni (art. 2953 del codice civile).
Occorre, nel tuo caso, interrompere la prescrizione e farla decorrere nuovamente, con un atto di riconoscimento del debito, firmato e datato dal datore di lavoro, ai sensi delle norme seguenti.

Art. 2944 del codice civile. Interruzione per effetto di riconoscimento.

La prescrizione è interrotta dal riconoscimento del diritto da parte di colui contro il quale il diritto stesso può essere fatto valere.

Art. 2945 del codice civile. Effetti e durata dell'interruzione.

Per effetto dell'interruzione s'inizia un nuovo periodo di prescrizione.

Occorre quindi un atto di ricognizione del debito, firmato dal datore di lavoro, come quello indicato in seguito. Tale atto scritto farà decorrere nuovamente la prescrizione, ai sensi dell'articolo 2945 I comma del codice civile.

Atto di riconoscimento di debito e piano di dilazione

Premesso
che il Sig................ è e si riconosce con il presente atto debitore del sig............. della somma complessiva di Euro...................

che attualmente il Sig............ non ha la disponibilità finanziaria per estinguere il debito, ciò premesso, il Sig...................  

a) riconosce il proprio debito nei confronti del...................., come pari a Euro..............., a titolo di TFR ________
b) s'impegna a versare la somma di entro il xx/xx/xxxx, sempre che le parti non si accordino per un diverso piano di dilazione.

A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.