Ferie imposte ad Agosto per chiusura estiva azienda





Scrivo per avere una parere, e dei riferimenti normativi, per una situazione lavorativa controversa riguardante le ferie.

Sono assunto con contratto a tempo indeterminato in un’impresa di piccole/medie dimensioni con contratto collettivo “Metalmeccanici”, livello 5. Presto opera nella predetta azienda da fine Gennaio 2014.

Il datore di lavoro ha stabilito una chiusura per ferie estive pari a 4 settimane. Vorrei sapere se posso oppormi (assieme ad un ampia maggioranza dei colleghi) a tale decisione e con che mezzi. Faccio anche notare che, ad oggi, non ho maturato un periodo di ferie pari a 4 settimane.

Grazie, cordialmente



RISPOSTA



Ecco di seguito cosa prevede l'articolo 10 del contratto collettivo metalmeccanici.
A quanto pare, la chiusura per ferie estive dell'azienda non può essere superiore alle tre settimane.
E' possibile opporsi con un ricorso cautelare in via d'urgenza al tribunale del lavoro insieme ai tuoi colleghi.

“Le ferie avranno normalmente carattere collettivo (per stabilimento, per reparto, per scaglione). Il periodo di ferie consecutive e collettive non potrà eccedere le 3 settimane, salvo diverse intese aziendali.

L'epoca delle ferie collettive sarà stabilita dalla Direzione, previo esame congiunto in sede aziendale, tenendo conto del desiderio dei lavoratori compatibilmente con le esigenze del lavoro dell'azienda.

Al lavoratore che all'epoca delle ferie non ha maturato il diritto all'intero periodo di ferie spetterà, per ogni mese di servizio prestato, un dodicesimo del periodo feriale di cui al primo comma. La frazione di mese superiore ai 15 giorni sarà considerata, a questi effetti, come mese intero”.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.