Validità impegno scritto del datore di lavoro ad assumermi il lavoratore a progetto, clausola penale





Salve,
sono assunto con un contratto a progetto presso un'azienda del settore metalmeccanico. Poichè il mio contratto è giunto al termine, mi hanno proposto il rinnovo del progetto per altri 8 mesi e una lettera di promessa di assunzione a tempo indeterminato da Giugno 2015, adducendo di essere impossibilitati ad assumermi adesso a causa della cassa integrazione di alcuni dipendenti.

Vorrei sapere se questa promessa di assunzione ha una valenza legale, in modo da poter impugnare questa sorta di pre-contratto in caso di mancata assunzione a Giugno 2015.

Cordiali Saluti



RISPOSTA



Ha valenza legale soltanto nel caso in cui nella promessa siano indicate le conseguenze giuridiche dell'inadempimento della ditta datrice di lavoro. Deve essere indicata una clausola penale, del tipo, “in caso di mancata assunzione entro il ________________, come previsto nella presente scrittura privata, la ditta verserà al dipendente una penale pari a 50.000 euro”.

Di certo, con quella promessa in mano, non puoi ricorrere al tribunale del lavoro per costringere il datore di lavoro ad assumerti … quindi, tanto premesso, prevedete pure nella scrittura privata una penale elevata, in modo da costringere la ditta in modo indiretto alla tua assunzione.

A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.