Consulenza del lavoro - Diritto al premio di produzione del lavoratore dipendente



 

Salve sono christian e lavoro a roma come chef in albergo.fatto seguito ad una mia domanda sulla mancata erogazione del premio produzione l'azienda mi ha risposto che fino a che nn presenterò l'inventario dei materiali nn mi sarà erogato il premio.Infatti è abitudine di questa azienda di scalare gli eventuali ammanchi dal premio o dalla liquidazione.volevo sapere se questa è una cosa legale e se l'azienda è leggittimata a farlo in virtù del fatto che alla mia assunzione nn mi è stato presentato l'inventario precedente e tanto meno nessuno si è preoccupato di mettermi al corrente di tali procedure.attendo vstre notizie!grazie

 

RISPOSTA



Si tratta di una prassi assolutamente illegale; gli emolumenti dei lavoratori dipendenti devono essere corrisposti per intero e non possono essere defalcati, con una trattenuta alla fonte, giustificata da eventuali danni, cagionati dal lavoratore dipendente, nell'esercizio delle sue incombenze.
I diritti dei lavoratori dipendenti sono incomprimibili e non sono assoggettabili a compensazione.
In estrema sintesi, il datore di lavoro dovrà corrisponderti il premio di produzione pattuito, successivamente dovrà chiedere il risarcimento dei danni che hai cagionato, citandoti, in un giudizio civile, dinanzi al Tribunale.
L'azienda non può determinare, discrezionalmente, l'importo del danno subito; tale facoltà rientra nei poteri dell'autorità giudiziaria.
Se non dovessero essere sufficienti questi principi generali in materia di diritto del lavoro, è opportuno evidenziare la circostanza che tale prassi non è indicata né nei contratti collettivi, né tanto meno nel tuo contratto di lavoro individuale. Come può il datore di lavoro esercitare una prerogativa che non è stata contrattualmente negoziata ?!
Al momento della tua assunzione non hai firmato una copia dell'inventario dei beni messi a tua disposizione; come potresti difenderti dalle accuse calunniose del tuo datore di lavoro ?! Se nessuno ti ha avvisato della prassi (peraltro, di per sè illegittima), come potresti esercitare il tuo diritto di difesa in un processo o in sede extra-giudiziale ?!
Rivolgiti immediatamente al tuo sindacato ovvero ad un avvocato esperto in diritto del lavoro; hai diritto all'immediata liquidazione del premio di produzione.
Cordiali saluti.