Differenza tra dirigente e quadro CCNL commercio





Buonasera, vorrei conoscere le differenze come lavoratore tra un contratto di quadro e uno di dirigente (settore commercio), a parità di stipendio, benefit (macchina e cellulare/iPad) e mansioni.
Grazie

 

RISPOSTA



Nel quesito di cui alla presente consulenza, è presente una contraddizione in termini: le mansioni di un primo livello o di un quadro del CCNL commercio (articolo 100 CCNL commercio), non possono essere le stesse di un dirigente che, tra le altre cose, beneficia di una contrattazione collettiva riservata appunto alla dirigenza.
Né tanto meno potrà essere equipollente lo stipendio, giacché persino la contrattazione collettiva applicabile ai due rapporti di lavoro è differente.

Soltanto i benefit del dirigente e del quadro potranno coincidere all'interno di una singola azienda … ma questo non significa parificare i due differenti rapporti giuridici di lavoro.

Forse la presente domanda, vuole sottolineare che nei fatti, specialmente nelle medie aziende, la differenza tra un dirigente ed un quadro, è “poca roba”…

Appunto, qual è la differenza tra un dirigente ed un quadro?
La natura dell'obbligazione e del rapporto giuridico sotteso al contratto di lavoro: il dirigente risponde di un obbligo di risultato (non a caso, il dirigente non ha l'obbligo di timbrare il cartellino). Il dirigente percepisce emolumenti che, in gran parte, dipendono dal raggiungimento di risultati, in termini di incremento del fatturato, incremento delle commesse, contenimento delle spese etc etc La qualifica di dirigente comporta la partecipazione, la collaborazione e la responsabilità all'attività diretta a conseguire l'interesse dell'impresa.

Il quadro invece risponde di un'obbligazione di mezzi e non di risultato, svolgendo compiti operativamente autonomi, con funzioni di coordinamento e controllo; in genere, il quadro ovvero il primo livello è posto a capo di una singola unità produttiva ovvero coordina e sovraintende più di un'unità produttiva, sotto le direttive della governance aziendale, ossia la dirigenza.

Per dirigenza, dobbiamo intendere coloro che rendono conto del loro operato e del raggiungimento dei loro obiettivi, direttamente all'amministratore delegato … coloro che siedono in riunione con l'amministratore delegato … tanto per intenderci…

Premesso che la differenza tra dirigente e quadro, è tutta nella natura del rapporto di lavoro e nella prevalenza dell'obbligo di raggiungere determinati obiettivi, rispetto alla “classica” obbligazione di mezzi tipica del rapporto di lavoro subordinato (parliamo della dirigenza), mi rendo conto che la realtà delle aziende italiane, piccole e medie, è talmente variegata che all'interno di ciascuna azienda, c'è una realtà dirigenziale e di livello intermedio differente e specifica, in ragione del contesto economico e sociale in cui opera.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati