Per le progressioni di carriera si considerano anche i contratti a tempo determinato





Vorrei un vs parere riguardo una mia richiesta al datore di lavoro, per riconoscimento anzianità di servizio del periodo a tempo determinato.
Elenco i rapporti di lavoro che ho avuto:
1) tempo determinato dal 11.02.2009 al 31.12.2009. 5a fascia
2) tempo determinato dal 17.05.2010 al 31.01.2011. 5a fascia
3) tempo determinato dal 01.03.2011 al 30.06.2012. 6a fascia
4) tempo indeterminato dal 15.10.2012 in poi. 6a fascia
Visto che per il C.C.N.L. dei consorzi di bonifica, per accedere alla 6a fascia primo livello, sono richiesti 7 anni di anzianità di servizio NELLE FUNZIONI, ho presentato una richiesta di riconoscimento dei 16 mesi di cui al periodo contrattuale n. 3) in quanto in quel periodo ero effettivamente collaboratore a nel settore in cui sono tuttora.
Quindi la mia richiesta al datore di lavoro sarebbe quella di vedere riconosciuto questo periodo ai fini della maturazione di anzianità e poter accedere alla 6a fascia di primo livello 16 mesi prima della scadenza naturale che sarebbe il 15.10.2019.
Alla ns richiesta non abbiamo ancora avuto un riscontro, e vorrei alcune indicazioni in merito, in quanto penso che non ci verrà mai risposto, perché anche ad altre richieste di colleghi non vengono mai date risposte.

 

RISPOSTA



In effetti, il tuo contratto collettivo non fa alcuna differenza tra l'anzianità a tempo determinato e quella a tempo indeterminato.
Si parla esclusivamente di anzianità di servizio nelle funzioni … e le medesime funzioni possono essere esercitate con contratto a termine o con contratto di lavoro a tempo indeterminato!

Si parla anche di anzianità nella fasce professionale di competenza … ed anche in questo caso, l'anzianità decorre sia con contratto a termine che con contratto di lavoro a tempo indeterminato!

Perché l'azienda non ha risposto alla tua domanda, né mai risponderà?!
Perché questa richiesta deve essere presentata al momento giusto, ossia a metà del prossimo anno (16 mesi prima della scadenza naturale del 15/10/2019).
L'azienda ritiene superfluo rispondere adesso, giacché nel frattempo, il dipendente potrebbe rassegnare le dimissioni per cercare lavoro presso altra azienda, oppure potrebbe essere licenziato…

Consiglio di inoltrare la domanda a tempo debito, ossia quando avrai l'anzianità necessaria per ambire ad un inquadramento più elevato.

Un'altra considerazione: l'anzianità di servizio pari a sette anni, è un presupposto per ottenere il maggiore inquadramento contrattuale, ma non c'è un automatismo di carriera. Sono cosa ben diversa gli scatti stipendiali di anzianità, previsti dalla contrattazione collettiva, dall'anzianità necessaria per ottenere una promozione.
In concreto, al compimento del settimo anno di anzianità nelle funzioni, non si passa automaticamente all'inquadramento superiore, occorrendo comunque in tal senso, una valutazione discrezionale del datore di lavoro (al contrario degli scatti stipendiali di anzianità).

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Il tempo tuta deve essere retribuito

Il tempo tuta deve essere retribuito Sono un istruttore di nuoto che lavora con un contratto di collaborazione presso una piscina. In seguito ad un cambio gestione è stato chiuso lo spogliatoio...