Successione dell'appartamento ricevuto in donazione dai genitori che si sono riservati l'usufrutto





La mia situazione familiare: tre figli dal primo matrimonio, poi coniugato in seconde nozze, senza figli. Mia moglie ha 5 fratelli/sorelle e la madre vivente. Io e mio sorella avevamo ricevuto in donazione, al 50% ciascuno, l'appartamento dei miei genitori, lasciando a loro il diritto di usufrutto. Mia sorella è deceduta 3 anni fa, lasciando marito e una figlia. Ora è deceduto mio padre e mia madre resta nell'appartamento in usufrutto. La mia quota di possesso dell'appartamento è ancora, ad oggi, del 50% In caso di mio decesso, in mancanza di testamento, tale quota andrebbe suddivisa in tre parti tra mia moglie e i miei figli. La domanda è: a chi spetterebbe poi la quota di mia moglie in caso di suo decesso, successivo al mio?



RISPOSTA



Ai suoi fratelli in parti uguali ai sensi dell'articolo 570 del codice civile. Dubito infatti che tua suocera possa sopravvivere alla tua morte e a quella di tua moglie !

Art. 570 del codice civile. Successione dei fratelli e delle sorelle.

A colui che muore senza lasciare prole, né genitori, né altri ascendenti, succedono i fratelli e le sorelle in parti uguali.
I fratelli e le sorelle unilaterali conseguono però la metà della quota che conseguono i germani.


… e se tua suocera sopravvivesse ?

Art. 571 del codice civile. Concorso di genitori o ascendenti con fratelli e sorelle.

Se coi genitori o con uno soltanto di essi concorrono fratelli e sorelle germani del defunto, tutti sono ammessi alla successione del medesimo per capi, purché in nessun caso la quota, in cui succedono i genitori o uno di essi, sia minore della metà.

Metà della quota di tua moglie sarà ereditata da tua suocera.
L'altra metà della quota di tua moglie sarà ereditata dai suoi fratelli in parti uguali, per capi.

Cordiali saluti.