Esonero obbligo presentazione dichiarazione di successione





Volevo sapere se bisogna effettuare la dichiarazione di successione all'agenzia delle entrate nel seguente caso. Signora nubile, senza figli deceduta nello scorso novembre. Non possiede beni immobili. Possiede i seguenti beni mobili:- circa 5.500 EUR su cc bancario - circa 9.000 EUR su libretto postale – circa 11.500 EUR in buoni fruttiferi postali.

Gli eredi sono 4 sorelle e 7 nipoti (figli di sorelle/fratello defunti). Inoltre volevo anche sapere se io, avendo le procure notarili da parte di 2 nipoti che risiedono all'estero, posso espletare tutte le formalità (dichiarazioni sostitutive di atto notorio etc.) necessarie alla suddivisione dell'eredità. Grazie



RISPOSTA



In questo caso sussiste l'obbligo di presentare la dichiarazione di successione presso l'agenzia delle entrate, in quanto gli eredi sono i fratelli ed i nipoti, non i parenti in linea retta o il coniuge della defunta. La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente. Ti ricordo che non sussiste obbligo di presentare la dichiarazione di successione nel seguente caso: non c'è obbligo di dichiarazione se l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto (figli e nipoti diretti) e l'attivo ereditario ha un valore non superiore a 25.823 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. Queste condizioni possono venire a mancare per effetto di sopravvenienze ereditarie.

Le procure notarili siano esse generali ovvero speciali in relazione agli adempimenti successori, ti consentono di espletare tutte le dovute formalità, anche in nome e per conto dei nipoti rappresentati.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.