Diritto privato - Come evitare i costi processuali relativi all'udienza processuale ???



 

Mia sorella, per affitti arretrati, ha ricevuto una citazione a comparire.
Vorrebbe pagare per evitare l'udienza. E' possibile? Come può pagare?
Può dichiarare con raccomandata di voler pagare allegando un assegno intestato alla controparte? A chi dovrebbe inviare la raccomandata? Grazie.

 

RISPOSTA



E' possibile pagare in data antecedente all'udienza, al fine di evitare l'incombenza processuale e soprattutto, i costi processuali connessi all'udienza. Tua sorella può pagare con un assegno non trasferibile, intestato alla persona che le ha notificato la citazione in giudizio; l'assegno sarà inviato presso l'abitazione del creditore ovvero presso lo studio legale a cui il creditore si è rivolto per la citazione (è equipollente, tua sorella può inviare l'assegno non trasferibile ad entrambi gli indirizzi).
Insieme all'assegno, è opportuno inviare una lettera con cui si dichiara di adempiere all'obbligazione per cui è stata notificata una citazione in giudizio, in data xx/xx/xxxx, presso il Tribunale di xxxxxx.
Il tutto deve essere spedito con raccomandata con ricevuta di ritorno.
Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.

 

Articoli correlati

Atto di citazione nullo interrompe la prescrizione

Atto di citazione nullo interrompe la prescrizione Mio padre ha ricevuto una causa di lavoro nel 2006 da un suo dipendente. La causa si è interrotta nel 2012 per la morte di mio padre. E' stata...