Tutela del marchio e preuso





buona sera chiedo per sapere in quanto tempo come codice civile diventa preuso un marchio non registrato perchè io o registrato il mio marchio ma una concorrente lo a usato 12 giorni prima che io lo registrassi se mi potete essermi di aiuto a farmi pervenire i tempi di questo preuso e penso che in 12 giorni non possa essere notorietà in attesa distinti saluti



RISPOSTA



La tutela del marchio ha efficacia a partire dal momento in cui il richiedente presenta la domanda di registrazione del marchio medesimo. La registrazione del marchio non invalida, in ogni caso, il diritto di chi fino a quel momento ha fatto uso di un marchio non registrato. Nei casi di preuso del marchio, la legge riconosce la facoltà di continuare a utilizzarlo.

Nell'ordinamento giuridico italiano il legislatore ha disciplinato il preuso del marchio nell'articolo 2571 del codice civile.

Art. 2571 del codice civile. Preuso del marchio.

Chi ha fatto uso di un marchio non registrato ha la facoltà di continuare ad usarne, nonostante la registrazione da altri ottenuta, nei limiti in cui anteriormente se ne è valso.

Immagino che il marchio di fatto “pre-utilizzato” abbia esclusivamente una diffusione locale. Cosa prevede la giurisprudenza della Corte di Cassazione, a tal proposito ??? Facciamo riferimento alla sentenza della prima sezione della Cassazione Civile del 27/03/1998 n. 3236.

“A norma dell'art. 9 del Regio decreto n. 929 del 1942, in caso di preuso locale di un marchio di fatto, il preutente del marchio non registrato ha diritto di continuare l'uso di esso, anche ai fini pubblicitari, nei limiti della diffusione locale, nonostante la successiva registrazione di marchio simile od uguale da parte di altro soggetto; tuttavia, in mancanza di specifica previsione normativa in ordine al conflitto tra preutente e successivo registrante, alla luce di una lettura sistematica dell'art. 9 citato nell'ambito delle altre disposizioni della legge medesima in tema di preuso (in particolare, gli art. 17 e 48 del medesimo Regio decreto), e tenuto conto del favor legis per il registrante desumibile sia dalla più estesa ed intensa tutela (anche penale) riservata dall'ordinamento al marchio registrato, sia dagli orientamenti emergenti dalla novella del d.lg. n. 480 del 1992 attuativa della disciplina comunitaria, è da escludere che, al di là della espressa previsione del diritto di continuare nell'uso del marchio di fatto, spetti altresì al preutente il diritto all'utilizzazione esclusiva di detto marchio nell'ambito dell'uso di fatto, e quindi il diritto di vietare al successivo registrante l'utilizzo di esso nella zona di diffusione locale, essendo invece configurabile, alla stregua del complesso delle disposizioni in materia, una sorta di regime di "duopolio" atto a consentire nell'ambito locale, la "coesistenza" del marchio preusato e di quello successivamente registrato.”

La sentenza della Cassazione è piuttosto “illuminante”.

Il precedente utilizzatore del marchio di fatto ha diritto di continuare ad utilizzarlo nella zona di diffusione locale in cui lo aveva utilizzato in precedenza.
Nel medesimo ambito locale, sarà consentita la "coesistenza" del marchio preusato e di quello successivamente registrato.”
Nel tuo quesito, hai fatto riferimento alla notorietà del preuso del marchio di fatto ed alla brevità del tempo in cui è stato “pre-utilizzato”.

Né la legge, né la giurisprudenza fanno riferimento ad un preciso lasso di tempo per rendere il marchio di fatto notorio. La tua argomentazione difensiva non è avallata dal legislatore o dalla Corte di Cassazione.

Il preutilizzatore del marchio continuerà ad utilizzarlo nei limiti in cui anteriormente se ne è valso, ex articolo 2571 del codice civile (non c'è un riferimento espresso del legislatore al concetto di notorietà).

Riporto in seguito l'articolo 9 del Regio decreto.

Art. 9 Regio decreto n. 929 del 1942

1. In caso di uso precedente, da parte di terzi, di un marchio non registrato, che non importi notorietà di esso o importi notorietà puramente locale, i terzi medesimi hanno diritto di continuare nell'uso del marchio, anche ai fini della pubblicità, nei limiti della diffusione locale, nonostante la registrazione del marchio stesso.

Attenzione: l'articolo 9 del Regio Decreto riconosce la tutela correlata al preuso del marchio, anche al marchio non registrato che non importi notorietà di esso o importi notorietà puramente locale.

Come dire … le tue argomentazione sono smentite dalla legge !!!

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.