I figli non sono obbligati a mettere una badante a disposizione della mamma





Una signora 89enne pensionata, usufrurruaria della casa ove fin qui ha abitato da sola non sopportando la presenza fissa di nessono dei tre figli, tutti pensionati con figli, a seguito di una caduta ha riportato la frattura del collo del femore ed attualmente è ricoverata presso un centro di riabilitazione.
Percepisce la pensìone di reversibilità di 1000 euro mensili.

Quando sarà dimessa sarebbe  intenzione dei figli di ricoverarla in una dignitosa casa di riposo ma lei vorrebbe ritornare nella sua casa facendosi accudire da una o due badanti,spesa prevedibile  intorno ai 2.500/2800 euro mensili.
I figli sono obbligati alle sue pretese ?
In caso positivo come verrebbe ripartita la spesa ?
Rimane in attesa di risposta e di quanto dovuto
Grazie



RISPOSTA



La signora percepisce una pensione dignitosa, quindi non è in condizioni di indigenza finanziaria. Non ha titolo giuridico per pretendere che i figli o i nipoti versino alle sue badanti 2000 euro mensili di differenza.

La signora andrà nella casa di riposo (una casa di riposo dignitosa, non un lager chiaramente … ) e riuscirà a pagare la retta mensile, affittando l'abitazione di cui è usufruttuaria.
Immagino che la retta della casa di riposo si aggiri intorno ai 1500 euro mensili, correggetemi se sbaglio.

Quindi, pensione 1000 euro, affitto abitazione in usufrutto alla signora, 400 euro … i figli ci rimetteranno la piccola differenza (che però non è pari a 2000 euro al mese !!!).
Se mi chiedi se i figli hanno l'obbligo di pagare tutte queste badanti per la signora, la risposta è NON ESISTE NESSUNA NORMA DI LEGGE CHE IMPONGA QUESTO OBBLIGO !!!

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.