Danneggiamento del confinante, apposizione rete antigrandine





Buongiorno,
Ho una villa singola e confino con un' abitazione dove al piano terra  abitano i miei suoceri e al primo piano degli zii. 
I muri di confine sono tutti stati fatti a mie spese così come le reti  di recinzione e sono tutti sul mio terreno. 
Gli zii hanno messo davanti alla mia abitazione una montagna di terra  che poggia sul mio muro e che e' li da 15 mesi circa.
In più quando cresce l'erba sopra salgono in piedi col cespugliatore e  fanno schizzare erba, arbusti , sassi ecc... Addosso alla mia casa e  alle mie finestre senza la minima educazione. 
C'è niente che posso fare per tutelarmi ?
Inoltre, visto che il muro e'mio, sul mio terreno e la rete e' mia,  posso mettere sopra anche una rete antigrandine per coprire un po'lo  schifo o è illegale ?
Con gli zii di mio marito non andiamo ovviamente d'accordo e non ne  possiamo più.
Grazie infinite



RISPOSTA



Avevo intuito che non ci fosse un gran feeling con gli zii …

Consiglio di ordine pratico: visto che sia il muro che la rete sono sulla tua proprietà, nulla ti impedisce di mettere una rete antigrandine che possa risolvere la questione, senza necessità di adire un giudice !!!

Consulenza giuridica: è possibile, a fronte del comportamento degli zii, sporgere querela nei loro confronti per danneggiamento della tua proprietà, ai sensi dell'articolo 635 del codice penale.

Art. 635 del codice penale. Danneggiamento.

Chiunque distrugge, disperde, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili cose mobili o immobili altrui è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a 309 euro.


E' possibile altresì, da un punto di vista civilistico, ricorrere al tribunale civile, in via cautelare, con l'azione di cui all'articolo 1172 del codice civile, per l'immediata rimozione della montagnetta di terra (che tra l'altro è davvero orribile !!!)

Art. 1172 del codice civile. Denunzia di danno temuto.

Il proprietario, il titolare di altro diritto reale di godimento o il possessore, il quale ha ragione di temere che da qualsiasi edificio, albero o altra cosa sovrasti pericolo di un danno grave e prossimo alla cosa che forma l'oggetto del suo diritto o del suo possesso, può denunziare il fatto all'autorità giudiziaria e ottenere, secondo le circostanze, che si provveda per ovviare al pericolo.
L'autorità giudiziaria, qualora ne sia il caso dispone idonea garanzia per i danni eventuali.

Ritengo che la soluzione della rete antigrandine sia la più semplice e la più economica.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.