Molestie telefoniche, ingiurie per telefono a seguito di una telefonata ad un numero sbagliato





Cinque giorni fa ho acquistato un nuovo cellulare di quelli che permettono di inserire due sim cards in modo da avere due numeri diversi attivi.
Per testate il funzionamento del nuovo telefono ho usato il Telefono fisso, componendo alternativamente i due numeri inseriti nel nuovo cellulare.
Nel comporre uno dei due numeri devo aver premuto un tasto sbagliato e rendendomene conto ho chiuso immediatamente e provveduto a rifare il numero giusto.
Dopo poche ore ricevo una telefonata sul numero fisso di casa da una donna ,probabilmente originaria dell'Est Europa.
Dico: Pronto?
Lei: Hai fatto squillo!!!  con tono aggressivo.
Dico io: Come?
Lei:Hai fatto squillo!
all'inizio non capisco. Chiedo ancora che cosa desidera e con chi vuole parlare.
L'unica risposta che ottengo é: hai fatto squillo.
Lei chiude la comunicazione.  

Dopo qualche minuto suona ancora il telefono.
Faccio rispondere a mio nipote.
Lei: hai fatto squillo
Mio nipote: deve esserci stato un errore di numero
Lei:hai fatto squillo
Mio nipote: non non abbiamo fatto volontariamente  nessuno squillo, si tratta di uun errore Lei chiude nuovamente la comunicazione.

  Dopo pochi minuti ecco di nuovo il telefono.
Risponde ancora mio nipote
Lei: hai fatto squillo
Lui: signora si tratta di un errore

  A questo punto mi va il sangue alla testa prendo il telefono e le dico in modo aggressivo che se continua ad importunare la denuncio:
Lei risponde: sono io che ti denuncio 
a questo punto, purtroppo, non mi trattengo piu' e la mando a fà.............con cattive parole e chiudo con STRONZA!

  Ho sentore che visto il tipo, sicuramente non é finita qui. Vorrei sapere se sono nel giusto oppure no.

Attendo responso.
Cordialmente



RISPOSTA



Nessuna delle parti in causa è nel giusto. Tu hai commesso il reato di ingiuria, mentre la signora dell'Est ha commesso il reato di molestie telefoniche, visto che avevi spiegato l'equivoco sin dal primo minuto della vostra prima conversazione.

Art. 594. Ingiuria.

Chiunque offende l'onore o il decoro di una persona presente è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a euro 516. 
Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica, o con scritti o disegni, diretti alla persona offesa. 
La pena è della reclusione fino a un anno o della multa fino a euro 1.032 se l'offesa consiste nell'attribuzione di un fatto determinato. 
Le pene sono aumentate qualora l'offesa sia commessa in presenza di più persone.

Art. 660. Molestia o disturbo alle persone.

Chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, ovvero col mezzo del telefono, per petulanza o per altro biasimevole motivo, reca a taluno molestia o disturbo è punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda fino a euro 516.

Se ti denunzierà per ingiuria, la contro-querelerai per la sua petulanza, ossia per il reato di cui all'articolo 660 del codice penale.
Vedrai che non succederà nulla … la telefonata non era mica registrata o intercettata !!!
A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.
Cordiali saluti.