Obbligo denuncia coltelli





Vorrei comprare su internet tre coltelli ve li descrivo. Uno ha la lama lunga cm 19.7 in parte seghettata in entrambi i lati. Non affilata con punta affilata.

Uno ha la lama lunga 27 cm non affilata con punta affilata.

Uno è il coltello rambo 3 con lama lunga 29 cm non affilata con punta non affilata. Vorrei sapere se dovrei denunciarli alle autorità competenti. Per il rambo3 il venditore mi ha detto che non va denunciato X la lama non affilata.

Aspetto vostra risposta. Grazie. Distinti. Saluti.



RISPOSTA



Confermo quanto ti è stato comunicato dal venditore riguardo il terzo coltello. Non essendo affilato né relativamente alla lama, né alla punta, deve essere considerato un oggetto decorativo, pertanto di libera vendita e detenzione, se si ha la maggiore età.
Ai sensi dell’art. 80 del Reg. al testo unico leggi di pubblica sicurezza, devono essere esclusi dal novero degli strumenti atti ad offendere:

a) i coltelli acuminati o con apice tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri di lunghezza, non superi i centimetri sei, purché il manico non ecceda in lunghezza centimetri otto e, in spessore, millimetri nove per una sola lama e millimetri tre in più per ogni lama affiancata.

b) i coltelli e le forbici non acuminati o con apice non tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri, non superi i dieci centimetri di lunghezza.

In altre parole non è considerato idoneo ad offendere la persona:

- qualsiasi coltello con lama, fissa o pieghevole di lunghezza inferiore a 4 centimetri (bisturi, temperino).
- un coltello, a lama acuminata o con apice tagliente, sia fissa che pieghevole, con lama non superiore a sei centimetri, purché il manico non superi certe dimensioni (usuali coltelli da tasca). - un coltello con lama non acuminata o apice non tagliente non superiore a 10 centimetri di lunghezza (roncolette, coltelli da potatura).

I due coltelli Rambo affilati soltanto alla punta, di cui alla presente consulenza, sono armi improprie e non armi proprie, ai sensi dell'articolo 38 del T.U.L.P.S.; tale norma pone l’obbligo di denunciare le armi proprie.
Per armi, si debbono intendere quelle “proprie”, comprese quelle da punta e taglio.
I coltelli non rientrano in questa categoria poiché, per espressa previsione di legge (art. 45 del Regolamento del T.U.L.P.S.), essi sono definiti “strumenti atti ad offendere” o armi improprie. L’obbligo di denuncia vige, invece, per armi quali i pugnali, gli stiletti, e le baionette, che si differenziano dai coltelli, oltre che per la loro naturale destinazione d’uso (ossia offendere la persona), per la presenza del doppio filo tagliente.
Attenzione: per la presenza del doppio filo tagliente ! Tali armi proprie possono essere acquistate solamente da titolari di licenze di polizia, debbono essere vendute da soggetti autorizzati (armerie) e denunciate secondo le modalità indicate dal citato art. 38.

Tanto premesso, i due coltelli rambo affilati soltanto alla punta, di cui alla presente consulenza, non devono essere denunciati, ma devono essere conservati in casa ad uso esclusivamente decorativo; in concreto, non hai diritto di portare con te, in giro, un coltello rambo di tale lunghezza, con punta affilata.
… e non ne avresti diritto nemmeno se paradossalmente lo denunciassi alle autorità competenti !!!

Immagino che intendi acquistare tali coltelli a solo scopo decorativo, per tenerli in casa.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Detenzione di taser elettrico in casa

Detenzione di taser elettrico in casa Vorrei sapere se potrei detenere in casa un taser o dissuasore elettrico. E se potrei portarlo fuori casa. RISPOSTA Non è semplice rispondere alla tua domanda,...