Eredità - Quota di legittima spettante al coniuge non separato né divorziato





Gentile Avvocato vorrei porle un quesito su un libretto di deposito Postale. Nel Dicembre 2010 abbiamo fatto la succesione di Buoni Fruttiferi Postali intestati a mio Papa' ( defunto) e a mia mamma (ancora vivente); siccome siamo solo due fratelli abbiamo diviso in parti uguali circa 150 mila euro cadauno; visto che era la vigilia di Natale e i buoni erano piu' di 300 la mia parte l'ho depositata su un Libretto Postale cointestato con la mia attuale convivente su cui c'erano 2000 Euro.
Siccome io sono ancora sposato ( ma separato di fatto dall'anno 1996)e ho due figli da mia moglie di xx e xx anni. Chiedo : e' meglio per tutelare i miei figli in caso di mio decesso accindetale e mettere la parte ereditata da mia mamma in un Libretto intestato solo a me !eventualmente anche a loro due. Naturalmente lasciando una parte per la mia convivente. Chiedo un vostro consiglio su come fare in base alle leggi vigenti. Cordiali Saluti !



RISPOSTA



La legge prevede innanzitutto che tu debba lasciare la quota di legittima a tua moglie (visto che non siete divorziati, ma risultate in costanza di matrimonio).
La quota di legittima del coniuge è determinata dall'articolo 542 II del codice civile.

Art. 542 del codice civile. Concorso di coniuge e figli.

Se chi muore lascia, oltre al coniuge, un solo figlio, legittimo o naturale, a quest'ultimo è riservato un terzo del patrimonio ed un altro terzo spetta al coniuge. Quando i figli, legittimi o naturali, sono più di uno, ad essi è complessivamente riservata la metà del patrimonio e al coniuge spetta un quarto del patrimonio del defunto. La divisione tra tutti i figli, legittimi e naturali, è effettuata in parti uguali.

Se dovessi fare testamento domani, il tuo patrimonio sarebbe così suddiviso.

¼ quota di legittima spettante a tua moglie
¼ quota di legittima spettante al figlio di 27 anni
¼ quota di legittima spettante al figlio di 23 anni
¼ quota disponibile da attribuire liberamente alla tua compagna

Se dovessi morire domani senza avere fatti testamento, il tuo patrimonio sarebbe ereditato in parti uguali da tua moglie e dai tuoi figli (la tua compagna non avrebbe nulla !!!), ai sensi dell'articolo 581 del codice civile.

Art. 581 del codice civile. Concorso del coniuge con i figli.

Quando con il coniuge concorrono figli legittimi o figli naturali, o figli legittimi e naturali, il coniuge ha diritto alla metà dell'eredità, se alla successione concorre un solo figlio, e ad un terzo negli altri casi.

Onde evitare di riconoscere la quota di legittima spettante a tua moglie, non devi avere beni intestati al momento della tua morte.

Per questo motivo, ti consiglio di mettere il denaro ereditato su libretti postali intestati unicamente ai tuoi figli.

Le somme che intendi lasciare alla tua compagna, devono essere messe invece su di un libretto postale intestato solo a lei.

Ricordati che su tutti i beni intestati a te, grava l'ombra lunga della quota di legittima di ¼ spettante a tua moglie.
Evita di avere beni intestati nell'interesse dei tuoi figli e della tua compagna !!!

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.