Individuazione erede con testamento, sostituzione, rappresentazione, accrescimento criteri della successione legittima





buongiorno vorrei sapere una cosa in tema di eredità.
ho uno zio acquisito che ha sposato la sorella di mio padre (premorto). Mia zia è morta anch'essa da poco. é rimasto mio zio. non hanno avuto figli. Mio zio ha una nipote figlia di suo fratello. Senza testamento io sarei escluso dalla successione legittima andrebbe tutto alla nipote figlia del fratello.

CONFERMO

Mio zio però ha fatto un testamento nominando come unica erede mia zia. ora mia zia è già morta. vorrei sapere, se mio zio non cambia testamento,(dopo la sua morte), il fatto che abbia nominato come erede mia zia mi fa diventare erede oppure no? grazie Distinti saluti



RISPOSTA



I criteri per dirimere una vertenza successoria di questo tipo sono i seguenti:

1. SOSTITUZIONE
Nel testamento è prevista una clausola di sostituzione ordinaria ? “in caso di morte dell'erede, sarà chiamato all'eredità Tizio”

2. RAPPRESENTAZIONE
ai sensi degli articoli 467 e seguenti del codice civile. In questo caso non ci sono i presupposti della rappresentazione a tuo favore, poiché affinché ci sia rappresentazione, il primo chiamato (tua zia, chiamata all'eredità con testamento) deve essere figlio/a legittimo, legittimato, adottivo o naturale del defunto oppure fratello o sorella del defunto stesso.

3. ACCRESCIMENTO
… ma in questo caso non può applicarsi la norma sull'accrescimento, in quanto il testamento individua un unico erede universale

4. SUCCESSIONE LEGITTIMA
L'eredità sarà devoluta per legge, ossia ai parenti più prossimi del “de cuius” (la nipote); il testamento a cui fai riferimento nella tua email, non ti attribuisce alcun diritto successorio.

Art. 572 del codice civile. Successione di altri parenti Se alcuno muore senza lasciare prole, né genitori, né altri ascendenti, né fratelli o sorelle o loro discendenti, la successione si apre a favore del parente o dei parenti prossimi, senza distinzione di linea. La successione non ha luogo tra i parenti oltre il sesto grado.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.