Fisco - Tributo "passo carraio" per "occupazione suolo pubblico"





Buongiorno, sono X Y, la nuora di B.S. che risiede in L. Via xxxxxxxxxxxxxx civico xx.
Da poco, io e mio marito, ci occupiamo della burocrazia di "mamma" con delega generale notarile. Sapevamo che si pagava una tributo "passo carraio" ma non sapevamo - come invece abbiamo letto sulla lettera che abbiamo ricevuto assieme al bollettino - che trattasi di tributo per "occupazione suolo pubblico" testuali parole. Quindi ci sorge un dubbio: ma dobbiamo pagarla? Si, perchè noi il suolo pubblico non lo occupiamo per niente. Nel 1999 si fecero dei lavori (con regolare concessione e tutto il resto) per abbattere il muro di cinta del giardino e fare una rientranza (sacrificando il nostro giardino - per permettere alla automobile di sostare senza ingobrare la suddetta statale. (se andate a vedere con google heart, si vede benissimo). La nostra è la classica casa che se metti un piede fuori dal cancello pedonale, rischi che te lo amputano le auto, i pulman, i camion o anche un semplice motorino in transito. Quindi, fine della mia proprietà subito c'è asfalto carrozzabile. Ovviamente per uscire sulla detta statale, abbiamo posizionato sulla proprietà del dirimpettaio, regolare specchio - da noi acquistato - con il cordiale consenso del proprietario del giardino. (tra l'altro un amico).La domanda è la stessa: " ma dobbiamo pagare? E se lecito, perchè? Ringraziamo e restando in attesa di info, salutiamo cordialmente.



RISPOSTA



E' necessario interpretare bene il concetto di passo carraio e di occupazione di suolo pubblico, alla luce dell'articolo 22 del codice della strada.

Dalla lettura dell'articolo 22 del codice della strada, emerge che il passo carraio è un accesso ovvero una diramazione dalla strada pubblica ai fondi o fabbricati laterali privati.

L'occupazione del suolo pubblico non si configura soltanto quando hai la possibilità di parcheggiare l'auto dinanzi al tuo passo carraio; è sufficiente la possibilità di accedere dal tuo terreno ovvero dal fabbricato di tua proprietà, nella strada ad uso pubblico e viceversa.

E' la possibilità di transitare dalla tua proprietà alla strada pubblica, il presupposto impositivo del tributo dovuto per il passo carraio.

Tutte le circostanze di fatto, indicate nella tua mail pertanto, sono giuridicamente irrilevanti.

Quello che conta è la circostanza per cui dalla tua proprietà, è possibile accedere alla strada pubblica, a prescindere da tutto il resto.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.