Risarcimento danni da stiratura capelli





Buongiorno sono una parrucchiera ho aperto il mio negozio da circa sei anni, ho un problema con una mia cliente circa due mesi fa abbiamo fatto una stiratura ai capelli . A due mesi di distanza mi incolpa di averle rovinato i capelli e lesionato la cute (cosa che sarebbe dovuta succedere subito e non dopo due mesi)
La mia domanda è dopo due mesi può fare qualcosa come denunciarmi (sua intenzione ne ha parlato con un'altra mia cliente in mia assenza) nonostante sia passato così tanto tempo e nel frattempo potrebbe aver fatto qualsiasi cosa lei o altre persone ai capelli?



RISPOSTA



E' evidente che la signora non può fare un bel niente …
La cliente parla di denuncia … ma per quale reato?
Rovinare i capelli non è certamente un reato … sempre che tu le abbia davvero rovinato i capelli …
Lesionare la cute potrebbe anche configurare il reato di lesioni personali … in teoria!
In pratica, per denunciare qualcuno per lesioni personali, il giorno dopo l'evento lesivo, la vittima del reato dovrebbe procurarsi un referto medico, presso il pronto soccorso o presso un presidio ospedaliero.
In concreto, il giorno dopo la messa in piega sbagliata, la signora si sarebbe dovuta recare al pronto soccorso per ottenere un referto da utilizzare come prova documentale della sua denuncia per lesioni personali.

Perdonerai la mia concretezza, ma serve per far comprendere i concetti alla base della mia consulenza: chi me lo dice che i capelli non siano stati rovinati da un'altra parrucchiera a cui si è rivolta in questi due mesi ?!
Dov'è il referto medico datato in prossimità (giorno successivo) della sua messa in piega?



Adesso dopo due mesi ha scritto una recensione pessima sulla pagina di Facebook del negozio dove mi accusa .dopo che gli ho risposto ha cancellato la recensione ma ha fatto mettere dal suo ragazzo e una conoscente 2 recensioni negative nonostante non siano mai entrati nel mio negozio .l'ho contattata tramite WhatsApp chiedendogli di smetterla altrimenti l'avrei denunciata per diffamazione .lei ha detto che sono io che non devo disturbarla e che l'ho minacciata pubblicamente cosa non vera ma ha cancellato le recensioni e io non ho modo nel caso di provarlo. Posso fare qualcosa? Io non ho intenzione di denunciarla se non mi da più fastidio ma non vorrei che arrivasse lei con una denuncia se può farlo.



RISPOSTA



Potresti denunciarla per diffamazione, ma dovresti avere le prove documentali della diffamazione subita.



Nel caso cosa potrei fare? come mi devo comportare? meglio aspettare o meglio muovermi per prima? grazie mille scusate se mi sono dilungata ma volevo cercare di spiegare il più chiaramente possibile.



RISPOSTA



E' preferibile che sia la cliente a fare la prima mossa … anche perché non farà un bel niente.
Se si presentasse dai carabinieri per fare una denuncia, i carabinieri le direbbero, appunto, “chi me lo dice che i capelli non siano stati rovinati da un'altra parrucchiera a cui ella si è rivolta in questi due mesi ?!
Dov'è il referto medico datato in prossimità (giorno successivo) della sua messa in piega presso la parrucchiera da denunciare?

E' chiaro che alla prossima diffamazione … la denuncerai penalmente, recandoti personalmente dai carabinieri, con la relazione pubblicata sui vari social!
Oltre a chiedere un risarcimento del danno di immagine professionale ed aziendale, con atto di citazione al tribunale civile. Trattandosi di azienda, l'importo del risarcimento potrebbe essere piuttosto elevato!

A disposizione per chiarimenti. Cordiali saluti.

 

Articoli correlati

Querela per truffa contrattuale

Querela per truffa contrattuale Ho fatto eseguire nei mesi di ottobre novembre dicembre 2013 una ristrutturazione in una casa che ho al mare in provincia di Latina, che tra l'altro prevedeva la posa di...