I beni ottenuti successivamente al matrimonio per donazione sono personali





Sono  sposata, mio marito durante il matrimonio ha ereditato un settimo di due case, ha ricevuto circa 50.000.000 Lire.Io ho ereditato 26000 CHF da mia nonna. Ho rinunciato al eredità di mio padre, (noi 4 fratelli abbiamo lasciato tutto a mia madre),  ma mia madre mi ha dato una parte dell'eredità di 130000 CHF. Adesso mio marito dice, che lui sta con me solo per i soldi di mia madre, che io non avrei potuto rinunciare all'eredità senza la sua firma.
Dice, che si è informato, che in caso di divorzio a lui spetta la metà di quello, che io avrei ereditato.
Io abito in Svizzera, lui in Italia. Io so che da noi in caso di divorzio ognuno riceve la metà die soldi, ma l'eredità va solo alla persona, che ha ereditato. Com'è la legge in Italia? Non abbiamo i beni separati. Grazie e saluti



RISPOSTA



La legge italiana è identica alla legge svizzera; mi riferisco all'articolo 179 del codice civile.
Anche in caso di matrimonio in comunione dei beni, i beni ottenuti successivamente al matrimonio per donazione o per successione, sono beni personali e non devono essere divisi con il coniuge in caso di separazione/divorzio.
Nel tuo caso, dobbiamo fare riferimento alla lettera B della norma seguente.

Art. 179 del codice civile. Beni personali. 
Non costituiscono oggetto della comunione e sono beni personali del coniuge: a) i beni di cui, prima del matrimonio, il coniuge era proprietario o rispetto ai quali era titolare di un diritto reale di godimento; b) i beni acquisiti successivamente al matrimonio per effetto di donazione o successione, quando nell'atto di liberalità o nel testamento non è specificato che essi sono attribuiti alla comunione; c) i beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge ed i loro accessori; d) i beni che servono all'esercizio della professione del coniuge, tranne quelli destinati alla conduzione di una azienda facente parte della comunione; e) i beni ottenuti a titolo di risarcimento del danno nonché la pensione attinente alla perdita parziale o totale della capacità lavorativa; f) i beni acquisiti con il prezzo del trasferimento dei beni personali sopraelencati o col loro scambio, purché ciò sia espressamente dichiarato all'atto dell'acquisto.

Penso che tuo marito sia in mala fede … lo sanno tutti in Italia che i beni ereditati non entrano nella comunione dei beni dei coniugi …

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.