Adeguamento norme antincendio autorimessa condominiale e androne da cui transitano le auto per raggiungere il box





Ho acquistato di recente un appartamento, con relativo box auto, ed ho scoperto che lo stesso era stato oggetto di diffida, da parte del comune, per l'assenza delle normative antincendio. Il vecchio proprietario ha adeguato il box alla normativa vigente ( inferioe a 9 autovetture e 300 mq ) ed il tecnico che ha eseguito i lavori ha presentato la regolare documentazione in comune. Sono passati 6 anni, dalla presentazione di questa documentazione, ed il comune non ha mai risposto.

 

RISPOSTA



Il comune non deve rispondere, giacché il precedente proprietario ha presentato una SCIA al relativo sportello. La natura giuridica della SCIA prevede l'istituto del silenzio assenso.

Sebbene il tuo quesito sia piuttosto generico, possiamo stabilire dei punti fermi: la tua autorimessa non necessita di rinnovo del CPI (certificato prevenzione antincendio), essendo di superficie inferiore a 300 mq. Con l'entrata in vigore del d.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 e del relativo elenco delle attività soggette, per l'autorimessa descritta nel tuo quesito, il c.p.i. non deve essere rinnovato in quanto l'autorimessa non è più soggetta ai procedimenti di prevenzione incendi. Il titolare dell'attività deve comunque rispettare, sotto la propria responsabilità, la regola tecnica (punto 2 dell'allegato al d.m. 1° febbraio 1986).

Di conseguenza, dovrà presentare una SCIA al comune, per effettuare i lavori indicati al punto 2 del seguente decreto ministeriale: decreto ministeriale 1° febbraio 1986

Decreto ministeriale 1° febbraio 1986 (G.U. n. 38 del 15 febbraio 1986) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER LA COSTRUZIONE E L'ESERCIZIO DI AUTORIMESSE E SIMILI

Il campo di assoggettabilità delle autorimesse ai procedimenti prevenzione incendi, non è più riferito al numero di autoveicoli presenti, ma alla superficie. In particolare sono soggette alle visite ed ai controlli di prevenzione incendi le "Autorimesse pubbliche e private di superficie complessiva coperta superiore a 300 mq, come da punto 75 dell'allegato al d.P.R. 1 agosto 2011, n. 151

ELENCO DELLE ATTIVITA’ SOGGETTE ALLE VISITE E AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI

Diciamo che fino a qui … non potrebbe sorgere alcun problema di carattere giuridico. Il precedente proprietario ha semplicemente adempiuto agli obblighi di legge, tramite una SCIA al comune!



Ad oggi i condomini mi vietano l'ingresso al Box (così come anche all'altro proprietario – in totale siamo solo 4 proprietari e n° 4 Box -) in quanto affermano che: anche se il box è a norma, l'androne condominiale per il passaggio dell'autovettura non lo è.

Il loro divieto, verbale, trova giustificazione nel fatto che l'androne è rivestito di legno (sulle pareti) e le porte delle 2 scale, di accesso agli appartamenti, sono anch'esse di legno e vetro.

 

RISPOSTA



Non hanno tutti i torti … dovendosi applicare il dm 01/02/1986 punto 2, le porte dovrebbero essere metalliche piene a chiusura automatica; il legno inoltre dovrebbe essere rimosso, visto che potrebbe causare un incendio (pensa al rischio della perdita di olio o benzina, da parte di una vettura, nel locale ove sono presenti le pareti in legno !!!).



Ora; prevedendo il regolamento condominiale il diritto di passaggio (per i proprietari dei 4 unici box) nell'androne condominiale, posso passare senza conseguenze oppure devo chiedere al condominio di farsi carico della messa a norma antincendio dell'androne a spese di tutti i condomini? Cordiali saluti.

 

RISPOSTA



Potresti passare a tuo rischio e pericolo … perché poi, in caso di incendio, nell'eventualità di danneggiamento a cose o persone … si cadrebbe nel penale!

Inoltre, laddove passassi nell'androne condominiale con l'auto, l'amministratore ti diffiderebbe per iscritto, invitandoti a non farlo più! Una volta ricevuta la diffida scritta dell'amministratore, non potresti più passare dall’androne!

Devi chiedere pertanto al condominio, di farsi carico della messa a norma antincendio dell'androne a spese di tutti i condomini.

… a spese di tutti i condomini?!

I condomini replicherebbero alla tua richiesta, citando l'articolo 1123 comma II del codice civile:

“Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne”.

Art. 1123 del codice civile. Ripartizione delle spese.

Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.
Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.
Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.


Il tuo avvocato controreplicherebbe citando il regolamento condominiale ed esclamando dinanzi al giudice: “se il regolamento prevede un diritto di passaggio nel box, attraverso l'androne, tutti i condomini dovranno sopportare una spesa necessaria alla reale ed effettiva applicazione del regolamento condominiale che diversamente, resterebbe lettera morta!” (a maggior ragione se si tratta di un regolamento di origine contrattuale, allegato ai vari rogiti di acquisto degli appartamenti, oppure approvato all'unanimità).

Penso che sia nel tuo interesse evitare una causa condominiale e trovare un accomodamento con il condominio. La mia proposta? La relativa spesa, nella misura di 1/3 ricadrà esclusivamente sui quattro proprietari che utilizzeranno il box. Nella misura di 2/3 sarà invece suddivisa secondo le tabelle millesimali generali. Mi sembra un ragionevole punto di incontro, onde evitare i costi di un processo civile.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati