Il lavoratore senza green pass ha diritto di usufruire delle ferie dell'anno 2020





Lavoro in un'azienda di impianti elettrici con più di 15 persone (siamo circa 30). Riguardo il decreto legge n. 127 del 21 settembre 2021 sul greenpass:
- devo presentarmi ogni giorno sul luogo di lavoro (all'accesso) per comunicare che non possiedo il greenpass?

 

RISPOSTA

 

Assolutamente no. Le norme di legge non prevedono questo obbligo.



O basta farlo una sola volta (magari il 14 ottobre), a voce, spiegando che non ho il greenpass e rientrerò solo quando eventualmente l'avrò?

 

RISPOSTA

 

Comunicalo oggi stesso in modo da rispettare le 48 ore di preavviso. Comunicherai che non hai il greenpass e rientrerai soltanto quando eventualmente l'avrai “scaricato”.



Devo per forza fare tutto questo per iscritto (o con un legale – cosa scrivere di preciso?), per tutela, con raccomandata? Oppure posso evitarlo?

 

RISPOSTA

 

Va bene anche una email, non necessariamente una pec.
Ti consiglio di anticiparlo con un SMS, una normalissima chat, una email, riservandoti di inviare una raccomandata a/r già domattina.
Non è assolutamente necessaria l'assistenza di un avvocato.



Se non faccio comunicazioni scritte o non mi presento ogni giorno all'accesso e comunico che non ho il greenpass rischio sanzioni?

 

RISPOSTA

 

Assolutamente no, tuttavia ti consiglio di inviare una comunicazione scritta anche informale al tuo datore di lavoro.



I giorni festivi dal 15 ottobre al 31 dicembre sono tutti "persi" e non retribuiti se rimango assente ingiustificato (per via della mancanza di greenpass)?

 

RISPOSTA

 

Esatto, purtroppo sì.



Ho ancora giorni di ferie e permessi del 2020 e tutti quelli del 2021: - l'azienda non vuole farmeli fare. Ha ragione?

 

RISPOSTA

 

No, hai diritto di chiedere le ferie, quanto meno tutte le ferie del 2020, prima di risultare assente ingiustificato. Chiedi per iscritto le ferie dell'anno 2020 … lascia traccia scritta di tutto quello che farai, perché un giorno ti servirà per chiedere un congruo risarcimento danni anche alla tua azienda …



Come posso richiedere almeno DI FARE le ore di ferie e p.a.r. Del 2020?

 

RISPOSTA

 

Certamente per iscritto. Non saprei se in azienda avete una email aziendale, una pec … Ad ogni modo, in assenza di tutto questo, invierai una raccomandata.



Devo farlo per raccomandata?

 

RISPOSTA

 

Dipende dalla prassi della tua azienda.



È bene coinvolgere un legale? Ogni anno i permessi p.a.r. non fatti si accumulano senza che dopo due anni mi vengano liquidati nella busta paga di gennaio... posso esigerne il pagamento?

 

RISPOSTA

 

Per il momento, devi chiedere per iscritto di poter usufruire di tutti i tuoi diritti economici e non economici. Riceverai un probabile diniego dal datore di lavoro e soltanto in quel momento ti rivolgerai ad un legale per presentare ricorso al Tribunale del lavoro.



E le ferie, se non riesco nell'anno solare a fare 4 settimane di ferie... posso, prima che termini l'anno, fare i giorni che completano le 4 settimane prima di entrare in un nuovo anno di lavoro? Possono impedirmi di fare queste ferie e sanzionarmi?

 

RISPOSTA

 

Sono obbligati a concederti le ferie, quanto meno le ferie del 2020, per ovvi motivi …
Metti per iscritto tutte le tue richieste!
Altrimenti, quando perderai le ferie del 2020, il datore di lavoro eccepirà che il dipendente non le ha chieste…
Oltre al danno la beffa!



Come posso tutelarmi per richiedere in modo chiaro tutte queste ore senza che l'azienda continui ad accumularmele?

 

RISPOSTA

 

Con una raccomandata anticipata da una email.



Devo per forza dare lunghi preavvisi anche quando nell'anno solare non ho fatto le 4 settimane di ferie o i p.a.r degli anni precedenti? Soprattutto considerando che i fogli di richiesta non vengono mai restituiti con un'accettazione scritta (anche se poi se ne usufruisce).

 

RISPOSTA

 

Prima di risultare assente ingiustificato, il lavoratore ha diritto di usufruire di tutte le ferie che inevitabilmente perderebbe nell'anno 2022!
Per il momento inoltra al datore di lavoro le tue richieste per iscritto.
In caso di diniego oppure di mancato riscontro, procederai con ricorso al tribunale del lavoro.
Ma se non chiedi nulla per iscritto … il datore di lavoro eccepirà che il dipendente non ha fatto nulla per salvaguardare i suoi diritti.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Contatore del gas nella proprietà del vicino

Contatore del gas nella proprietà del vicino Buon giorno Avv.to, io sono proprietaria di una porzione di bifamiliare vecchio stile sotto sopra, nello specifico occupo la parte superiore. Da circa 15 anni la...

Proventi opere dell'ingegno del dipendente pubblico

Proventi opere dell'ingegno del dipendente pubblico Buongiorno, sono un dipendente ASL (Regione Umbria) a tempo pieno e vi avevo già chiesto una consulenza riguardante la possibilità di effettuare...

Servitù di passaggio fondo intercluso

Servitù di passaggio fondo intercluso Buonasera, Stavo leggendo sul vostro sito alcune vostre consulenze e ho visto che si poteva fare richiesta a questa mail. Io sono proprietaria di un fondo...