Ai dipendenti pubblici non spetta l'assegno ordinario invalidità





Buongiorno, sono un dipendente pubblico, recentemente mi è stata riconosciuta un'invalidità del 67% ed il comma 1 della legge 104/92 (allegato 1 e 1a). Secondo la legge 222/84 (allegato 2 e 2a) con la mia invalidità potevo fare domanda all'INPS per l'AOI - assegno ordinario invalidità; avendo i requisiti richiesti dalla citata legge, dopo l'inoltro del certificato medico SS3 (allegato 3) ho compilato la domanda online sul sito dell'INPS (allegato 3a).
Reiezione domanda di Assegno ordinario di invalidità PRODOTTO NON COMPATIBILE CON CONTRIBUZIONE GESTIONE PUBBLICA (allegato 4), mi sembra di capire che i dipendenti pubblici non abbiano diritto a richiedere l'AOI ma sia la legge 222/84 che le informazioni date dallo stesso INPS non ne fanno menzione o mi sbaglio?
In attesa di un Vs. riscontro
porgo distinti saluti

RISPOSTA



In effetti, non sei il primo che si pone questa domanda…
Non dobbiamo dimenticare che attualmente, la previdenza obbligatoria è suddivisa in numerosi fondi, facenti capo all’Inps … ma che in passato i dipendenti pubblici avevano l'INPDAP quale punto di riferimento!
Adesso, la previdenza obbligatoria dei dipendenti pubblici è affidata alla GDP, appunto gestione dipendenti pubblici da parte dell'INPS che ha inglobato l'INPDAP!
Nel 1984, quando il legislatore ha prodotto la legge 222/84, “lavoratore dipendente” con previdenza obbligatoria di competenza dell'INPS … era soltanto il lavoratore subordinato privato!
Se tornassimo indietro nel tempo, al 1984, probabilmente la tua domanda avrebbe ricevuto una risposta piuttosto scontata!
La legge 222/84 fa riferimento all'INPS e non all'INPDAP … che ci azzecca il lavoratore pubblico con l'assegno ordinario di invalidità!!!

Nota bene cosa è scritto nell'intestazione del rigetto della tua istanza: gestione lavoratori dipendenti e fondo FPLD.
Ancora oggi, la “gestione lavoratori dipendenti e fondo FPLD” equivale a dire lavoratore privato!

Tanto premesso, quando leggi sul sito INPS che l'AOI spetta ai lavoratori dipendenti … significa che ne hanno diritto di lavoratori dipendenti di cui alla GESTIONE LAVORATORI DIPENDENTI, ossia i lavoratori del settore privato.

Nel settore pubblico sono previsti trattamenti diversi per invalidità-inabilità: inabilità assoluta e permanente alla mansione, inabilità assoluta e permanente a proficuo lavoro oppure a qualsiasi attività lavorativa.
Al dipendente pubblico spetta inoltre l'aspettativa per infermità ed egli ha diritto alla dispensa dal servizio con collocamento in pensione.
Nel settore pubblico tuttavia, la prestazione di invalidità spetta soltanto nel momento in cui si accerti che lo stato invalidante non consente più di svolgere proficuamente qualsiasi attività lavorativa.
Non si tratta dell'ipotesi di cui alla presente consulenza, ossia un'invalidità pari al 67% ed un riconoscimento ai sensi della legge 104/1992, senza connotazione di gravità (ossia il riconoscimento ai sensi del “terzo comma”).

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati