Diniego trasferimento per assistenza disabile legge 104/92 per assenza di specifiche esigenze di assistenza effettive





Scrivo a nome e per conto di mia sorella, la quale è infermiera professionale presso un ospedale veneto, premetto che siamo calabresi e che mia sorella ha sempre avuto la residenza in Calabria e vive con la madre, entrambe hanno la stessa residenza e compongono lo stesso nucleo familiare. Da un paio di anni mia madre non è in grado di badare a se stessa e per questo motivo gli è stata riconosciuta la disabilità con handicap Legge 104/92 art. 3 comma 3.

RISPOSTA

E' stata quindi riconosciuta la disabilità con connotazione di gravità.



Da questo momento facciamo istanze, “in primis” all'Asl di di residenza ed ad altre Asl e A.O. della Calabria per avere la possibilità di un avvicinamento per poter assistere mamma, ma al momento ci hanno risposto negativamente dandoci sempre risposte diverse, ogni azienda dice una cosa diversa... chi dice che non possono assumere in quanto c'è il blocco delle assunzioni per motivi finanziari in Calabria, chi dice che non possono assumere direttamente ma partecipare a Bandi di Mobilità, altre dicono che come da contratto collettivo in vigore non esiste più la mobilità volontaria. Ecco, non sappiamo più come procedere.

RISPOSTA

Esaminiamo le risposte che ti sono state fornite.

Blocco delle assunzioni? Non si tratta di un blocco totale, ma di un turn over che comporta assunzioni contingentate, in ragione del pensionamenti degli anni precedenti e dell'anno in corso. Nulla di nuovo nella pubblica amministrazione! Sono ormai decenni che le assunzioni sono parametrate ad una percentuale di turn over calcolata in base ai pensionamenti degli anni precedenti. Del resto, le pubbliche amministrazioni continuano regolarmente a pubblicare bandi di concorso!

Non esiste più la mobilità volontaria di cui all'articolo 30 del d.lgs. 165/2001 (testo unico pubblico impiego)? Non è vero!

Semmai, con la “legge concretezza”, non è più obbligatorio esperire la mobilità volontaria prima dei concorsi pubblici. Evidentemente le ASL hanno deciso di procedere direttamente con il concorso pubblico, senza la preventiva mobilità volontaria.
La legge concretezza permette ora, in un arco temporale definito nel solo triennio 2019-2021 di bypassare la preventiva mobilità volontaria.

Concorsi pubblici?
Se le ASL hanno bandito concorsi pubblici per lo stesso profilo professionale di tua sorella, evidentemente ci sono posti vacanti in dotazione organica che potrebbero essere utilizzati per il trasferimento ex art. 33 comma 5 della legge 104/1992.



Se la normativa vigente recita (ove possibile), come mai in questo periodo quasi tutte le aziende calabresi stanno procedendo a bandire concorsi e non tengono in considerazione la mia domanda, peraltro presentata a tutela di una persona con disabilità, visto anche che tutti i nostri governanti e persino l'Europa dice di avere una attenzione particolare per i soggetti più deboli. Quesito che vi pongo: Cosa devo fare??????

RISPOSTA

La domanda di trasferimento per mobilità è stata presentata ufficialmente per iscritto al protocollo della ASL, con la documentazione medica in allegato?
Ti hanno risposto ufficialmente e per iscritto?
Cosa ti hanno risposto per la precisione?
Con quali motivazioni hanno rigettato la richiesta di trasferimento per mobilità?
Parliamo ovviamente di risposte con motivazioni scritte … perché le chiacchiere se le porta via il vento …

La ASL al fine di rigettare la tua richiesta di trasferimento, dovrebbe dimostrare l'assenza di posti vacanti in dotazione organica ovvero l'assenza di specifiche esigenze di assistenza effettive, urgenti e comunque insuscettibili di essere in altro modo soddisfatte da parte del lavoratore e del disabile assistito.

In caso di mancata risposta ovvero di diniego privo di idonea e dettagliata motivazione, consiglio di procedere con ricorso al tribunale del lavoro.

Vorrei esaminare i provvedimenti di rigetto della richiesta di trasferimento, per comprendere le motivazioni poste alla base della decisione.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati