Modulo richiesta di trasferimento nella sede dove risiedono il disabile ed il lavoratore





Gentile avvocato, vorrei un fac simile di richiesta di trasferimento per mobilità oppure per comando, dalla mia ASL di appartenenza ad un'azienda sanitaria locale ubicata nell'ambito territoriale in cui il lavoratore ed il soggetto con disabilità risiedono (unici componenti del nucleo familiare). Ho la qualifica di infermiere.
Grazie

RISPOSTA

Spett.le ASL ________________

OGGETTO: APPLICAZIONE NORMATIVA VIGENTE IN FAVORE DEI CAREGIVER, LEGGE 104/1992 – TRASFERIMENTO PER MOBILITA' – COMANDO


La sottoscritta _____________________________, dipendente dell'Azienda Ospedaliera di __________, con qualifica di infermiere

Premesso l'articolo 33 comma 5 della legge 104/92 che prevede quanto segue: “Il lavoratore ha diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio al domicilio della persona da assistere e non può essere trasferito senza il suo consenso ad altra sede”;

Vista l'autocertificazione della residenza e dello stato di famiglia in allegato;

Vista la certificazione della commissione medica per l'accertamento dell'handicap in allegato, datata 17/10/2017, in base alla quale la signora ____________, nata a ____________ il xx/xx/xxxx, è stata riconosciuta ai sensi dell'articolo 4 della legge n. 104/1992, soggetto portatore di handicap in situazione di gravità (comma 3 articolo 3)

Visto il nulla osta da parte dell'azienda di appartenenza, sia in relazione ad un trasferimento con mobilità che per un trasferimento tramite comando

CHIEDE

di essere trasferita in mobilità presso la ASL di _______________, ai sensi dell'art, 33 comma 5 della legge n. 104/1992, ossia presso l'ambito territoriale in cui l'istante e il soggetto con disabilità risiedono (unici componenti del nucleo familiare), ovvero in alternativa l'applicazione dell'istituto del comando, avendo ben presente la tutela delle persone con disabilità e con connotazione di gravità

La sottoscritta xxxxxx yyyyyy sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni penali di cui all’art.76 del D.P.R. n. 445/2000, nel caso di dichiarazioni mendaci e falsità in atti,

D I C H I A R A

- che la persona che assiste è la signora:
(Cognome e nome)-----------------------------------------------------
(Data di nascita) ----------------------------------------------(Comune e provincia di residenza) ---------- -------------------------(Grado di parentela o affinità): --------------------------------------

- che la persona che assiste presenta situazione di handicap con connotazione di gravità ai sensi dell’articolo 3,comma 3 della legge n. 104/92, bisognosa di assistenza continuativa e permanente

- che l'istante svolge, compatibilmente con le esigenze di lavoro, nei confronti del disabile, attività d’assistenza con carattere continuativo ed in via esclusiva come previsto dalla legge n.53/2000 art.19 e 20;

- che il suddetto soggetto disabile non è ricoverato a tempo pieno presso istituti specializzati;

- che non vi sono altri conviventi, parenti o affini entro il terzo grado idonei a prestare assistenza continuativa e in via esclusiva al disabile e pertanto di essere l’unico membro della famiglia in grado di provvedere a tale assistenza;

- che altri parenti o affini entro il terzo grado dichiarano di non essere nelle condizioni di prestare assistenza continuativa ed in via esclusiva.

LUOGO, DATA, FIRMA

*Il/La sottoscritto/a, con la presente, autorizza il trattamento dei dati personali contenuti nella presente certificazione, nell’ambito e per i fini istituzionali della Pubblica Amministrazione (L.675/’96)

Quanto dichiarato nella presente istanza costituisce autocertificazione ai sensi degli artt.46 e 47 del DPR n.445/2000.

Data------------------------- Firma-----------------------------

Fonti:

 

Articoli correlati