Dipendente in quarantena per disposizione dell'autorità violazione divieti Coronavirus





UN DIPENDENTE VIOLA LE DISPOSIZIONI DI CUI ALL'ORDINANZA N.12 EMESSA DAL PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA, CON CONSEGUENTE APPLICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO DELLA QUARANTENA OBBLIGATORIA PER 14 GIORNI.
I CARABINIERI COMUNICANO AL SINDACO CHE EMETTE ORDINANZA IN TAL SENSO. MI CHIEDO COME DEVE COMPORTARSI IL DATORE DI LAVORO. IL DIPENDENTE DEVE FARSI RILASCIARE DAL SUO MEDICO DI FAMIGLIA UNA CERITIFICAZIONE OPPURE BASTA L'ORDINANZA DEL SINDACO DATO CHE L'ASL DI COMPETENZA E' STATA INFORMATA A SUA VOLTA? GRAZIE

 

RISPOSTA

 

In caso di violazione dell'ordinanza n. 12/2020 emessa dal presidente della Regione Calabria, ai trasgressori, alla luce della potenziale esposizione al contagio, si applicherà comunque la misura immediata della quarantena obbligatoria per 14 giorni, attraverso il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP territorialmente competente.

Il datore di lavoro che deve gestire la particolare situazione di un lavoratore dipendente, posto in quarantena obbligatoria, in quanto aventi sintomi riconducibili al virus ovvero per disposizione dell'autorità competente, dovrà fare riferimento al CCNL applicato, in particolare alle disposizioni contrattuali in materia di ricovero per altre patologie o interventi.
L’assenza del lavoratore sarà disciplinata alla luce delle previsioni legali e contrattuali, relative all’assenza per malattia (garanzia del posto di lavoro), tuttavia non sarà necessario il certificato del medico di famiglia, a maggior ragione se consideriamo che il dipendente non mostra alcun sintomo relativo a qualsivoglia patologia.
Qual è il CCNL applicabile alla fattispecie in questione?
Resto in attesa di un tuo riscontro.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Superbonus 110% spetta ai conduttori

Superbonus 110% spetta ai conduttori Un'impresa di costruzioni (srl) proprietaria di un fabbricato composto da 9 alloggi tutti regolarmente locati e accatastati singolarmente, può beneficiare ( la...

Isolamento fiduciario covid-19 sanzioni

Isolamento fiduciario covid-19 sanzioni Vorrei invitare la mia fidanzata dalla Russia, utilizzando il decreto del presidente del consiglio del 7 settembre (DPCM proroga misure anti-covid) che...