Risoluzione contratto di locazione commerciale a causa del Coronavirus





Buonasera ho un locale commerciale in affitto che, data la crisi, non posso più pagare. Avendo un preavviso di 6 mesi da dare, è possibile dare disdetta immediata non pagandoli più? Inoltre, oltre a questo quesito, nel caso si potesse necessito anche di un fac-simile di raccomandata da inviare alla proprietaria. Grazie.

 

RISPOSTA

 

Di seguito una lettera di risoluzione immediata per eccessiva onerosità sopravvenuta del contrato di locazione commerciale a causa del coronavirus.

OGGETTO: RISOLUZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE PER ECCESSIVA ONEROSITA' SOPRAVVENUTA, AI SENSI DELL'ARTICOLO 1467 DEL CODICE CIVILE.

Il sottoscritto ___________________, conduttore dell'immobile ubicato in __________________, oggetto del contratto di locazione commerciale stipulato in data _____________ e registrato in data ________________, comunica con la presente raccomandata a/r (ovvero pec), la risoluzione del suindicato contratto, a far data dal prossimo 1 giugno (ovvero la prossima scadenza mensile prevista per il pagamento del canone) per eccessiva onerosità sopravvenuta, ai sensi dell'articolo 1467 del codice civile.

Premesso

che l'articolo 1467 del codice civile prevede quanto segue: “Nei contratti a esecuzione continuata o periodica, ovvero a esecuzione differita, se la prestazione di una delle parti è divenuta eccessivamente onerosa per il verificarsi di avvenimenti straordinari e imprevedibili, la parte che deve tale prestazione può domandare la risoluzione del contratto.
La risoluzione non può essere domandata se la sopravvenuta onerosità rientra nell'alea normale del contratto”

che l'emergenza dovuta al coronavirus e la conseguente crisi economica certamente non rientra nell'alea normale di un contratto di locazione commerciale

che il sottoscritto è stato costretto alla chiusura dell'attività commerciale dal _______ al _________

Sebbene il sottoscritto possa riaprire l'attività a far data dal _____________________, i protocolli di sicurezza sanitaria imposti dal governo nazionale e regionale rendono eccessivamente onerosa l'attività commerciale, a tal punto da rendere anti-economico il proseguimento della stessa

Tanto premesso con la presente comunico che il suindicato contratto dovrà considerarsi risolto a far data dal _____________________; il sottoscritto si dichiara disponibile a consentire al proprietario di visionare lo stato dell'immobile, prima di riconsegnare il deposito cauzionale di euro _____________.
Si resta in attesa di riscontro.
Distinti saluti.
LUOGO DATA
FIRMA

Fonti:

 

Articoli correlati

Superbonus 110% spetta ai conduttori

Superbonus 110% spetta ai conduttori Un'impresa di costruzioni (srl) proprietaria di un fabbricato composto da 9 alloggi tutti regolarmente locati e accatastati singolarmente, può beneficiare ( la...

Isolamento fiduciario covid-19 sanzioni

Isolamento fiduciario covid-19 sanzioni Vorrei invitare la mia fidanzata dalla Russia, utilizzando il decreto del presidente del consiglio del 7 settembre (DPCM proroga misure anti-covid) che...