Creazione di un blog o di un giornale on line differenze





Buonasera, avevo un quesito riguardo alla creazione di un giornale online (quindi con più persone che vi collaborano). Cosa dice la legge attuale in merito in Italia? Posso semplicemente creare il mio sito web di informazione e iniziare a pubblicare gli articoli quando voglio? Intanto vi ringrazio, collaborerebbero come membri di un'associazione culturale, ma senza essere iscritti all'albo dei giornalisti.
Buona serata

RISPOSTA

Non ci sono i presupposti giuridici per creare un giornale on line. Per creare un giornale on line occorre individuare preventivamente

-un direttore responsabile (pubblicista oppure iscritto all'albo dei giornalisti) – il direttore è responsabile penalmente delle notizie divulgate dal giornale, avendo l'obbligo di accertarne la veridicità prima della pubblicazione on line

-un proprietario ed un editore (in questo caso, proprietario ed editore coinciderebbero con il soggetto associazionistico); trattandosi di giornale privo di una finalità di lucro (no profit), non sarebbe necessaria l'iscrizione al registro degli operatori economici

-una società provider autorizzata ai sensi di legge ad “ospitare” il giornale on line

-l'iscrizione presso il tribunale civile competente territorialmente, con indicazione del direttore responsabile iscritto all'albo professionale

Il giornale on line avrà una sua testata giornalistica con il numero di registrazione presso il tribunale ed una periodicità di regolare aggiornamento (quotidiana, settimanale, mensile, bimestrale); ciascun aggiornamento avrà una numerazione progressiva.

Il mio consiglio?
Realizzare un blog in quanto è sottoposto unicamente alla disciplina relativa alla libertà di manifestazione del pensiero, pertanto ad esso non si applica la normativa sulla stampa, ossia la legge n. 69 del 1963 (Ordinamento della professione di giornalista).

Unico obbligo legale del blog è la pubblicazione dei termini e condizioni d'uso, per informare gli utenti sulle condizioni d’uso del blog o del giornale online, di una privacy policy per informare gli utenti sull’uso che verrà fatto delle loro informazioni personali, di una cookie policy per informare gli utenti dei cookie che saranno salvati sul loro browser.

Null'altro …

Il blog non avrà un direttore responsabile, ma degli amministratori!

La differenza sostanziale ? L'amministratore del blog non è responsabile delle notizie diffamatorie pubblicate sullo stesso, a patto che provveda a rimuoverle non appena ne abbia conoscenza ! L'amministratore (un membro dell'associazione) non è tenuto a vagliare preventivamente le notizie, così come dovrebbe fare il direttore di una testata giornalistica.

Attualmente, il mondo dell'editoria sta scomparendo per eccesso di burocrazia …
Parliamoci chiaro … per quale motivo un'associazione come la vostra dovrebbe preferire un giornale on line rispetto ad un blog?
Soltanto nel caso di giornale on line avente contenuto scientifico da mettere sul mercato, quindi da vendere tramite abbonamento agli interessati!
Diversamente ... perché non limitarsi al blog?
Per le condizioni d'uso e per la privacy policy, in fondo, è sufficiente fare un copia ed incolla intelligente da qualsiasi altro blog avente rilievo nazionale. Non occorre nemmeno una specifica consulenza giuridica ...
A disposizione per chiarimenti ed approfondimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati