Socio d'opera SRL e collaborazione del socio con contratto cococo





Un socio d'opera di una SRL dovrebbe lavorare presso il Bar societario esempio un po’ alla cassa un po’ al servizio di bancone un po’ alle orinazioni, naturalmente senza orario e senza vincolo di subordinazione.
E' possibile instaurare una contratto di Collaborazione (CoCoCo)
Grazie

 

RISPOSTA

 

Nessun contratto di lavoro per il socio d'opera della SRL.
Né un contratto di lavoro subordinato, né un contratto di collaborazione coordinata e continuativa ! La figura del socio d’opera e la sua prestazione avviene nel contesto del contratto sociale, in quanto trattasi di utilità che viene conferita per assumere la qualifica di socio.
Nel contratto sociale relativo all'aumento di capitale si dovrà disciplinare la natura e l'oggetto della prestazione del socio d'opera. Si dovrà descrivere la prestazione del socio d'opera, esattamente come si sarebbe fatto con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa.
La legge prevede l'obbligo di prestare una polizza assicurativa o una fideiussione bancaria in capo al socio d'opera. Sarà quindi necessario valutare il conferimento della prestazione. Per valutare la prestazione, sarà necessario descriverla nel contratto sociale relativo all'aumento di capitale. Al momento del conferimento ciò che entra a far parte del patrimonio sociale non è l'opera conferita, bensì solo l'obbligazione assunta dal socio che rappresenta, pertanto, un credito per la società, più precisamente un credito ad un'obbligazione di facere.
Tale conferimento, costituente un credito, può essere ricondotto alla disciplina dell'art. 2645 del codice civile che prevede appunto l'obbligo di stima per il conferimento dei crediti.

Attenzione, nella prestazione del socio d'opera non si devono riscontrare gli indici di subordinazione elaborati dalla giurisprudenza e dalla dottrina: eterodirezione, quale assoggettamento al potere direttivo, organizzativo, disciplinare e di controllo e vigilanza, assenza di rischi economici per il lavoratore, osservanza di un orario di lavoro, inserimento nell'altrui organizzazione produttiva ecc.

Il socio di srl potrebbe anche instaurare con la società un rapporto di collaborazione iscrivibile alla Gestione Separata ex art. 2 della L. n. 335/95.
Nulla a che vedere con il socio d'opera però …

-Abbiamo il socio di SRL che ha firmato un contratto di cococo con la SRL … ma non è socio d'opera ! Abbiamo dall'altra parte, il socio d'opera di SRL che ha disciplinato la sua prestazione nel contratto sociale di aumento del capitale ... ma non ha firmato nessun contratto di lavoro o di collaborazione.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

PS. alcune SRL fanno firmare un cococo al socio d'opera. Niente di più sbagliato! La prestazione del socio d'opera deve essere descritta e disciplinata con l'atto di aumento di capitale.

Fonti:

 

Articoli correlati

Superbonus 110% spetta ai conduttori

Superbonus 110% spetta ai conduttori Un'impresa di costruzioni (srl) proprietaria di un fabbricato composto da 9 alloggi tutti regolarmente locati e accatastati singolarmente, può beneficiare ( la...

Rimborso per cancellazione volo internazionale

Rimborso per cancellazione volo internazionale Buon giorno mi chiamo xxxxxxxx e mi rivolgo al vostro studio per una eventuale consulenza sul tema rimborsi delle compagnie aeree in caso di disguidi nei...