Credito nei confronti della suocera





Buongiorno,
Sono regolarmente coniugato con rito civile in regime di separazione dei beni.
Dopo 2 anni circa ho eseguito una ristrutturazione di un appartamento di proprietà della madre di mia moglie, tutto a mie spese attraverso un mutuo decennale intestato al sottoscritto. (moglie disoccupata)
Ora la madre si accinge a donare l'immobile con atto notarile intestato a mia moglie.
La mia domanda è, visto che ho sostenuto interamente le spese della ristrutturazione, quali diritti posso vantare sull'immobile?

Cordiali saluti

 

RISPOSTA

 

Sei creditore nei confronti di tua suocera.
Per la precisione, sei creditore nei confronti di tua suocera dell'intero importo oggetto di mutuo decennale, nonché degli interessi e delle spese occorse per l'accensione del mutuo.
Nei confronti dell'immobile, non puoi vantare alcun diritto, non avendo acceso ipoteca immobiliare in tuo favore, salvo esperire azione revocatoria, ai sensi degli articoli 2901 e seguenti del codice civile, con atto di citazione al tribunale civile, al fine di annullare gli effetti della donazione e soddisfare il tuo credito con una procedura esecutiva avente ad oggetto l'immobile donato in precedenza.
Facciamo un esempio concreto:

a)tua suocera dona l'immobile in favore del donatario alfa (è irrilevante l'identità del donatario, ai fini della presente consulenza, potrebbe essere anche tua moglie)

b)chiedi alla suocera la restituzione delle somme di cui sei creditore

c)tua suocera si rende inadempiente alla tua richiesta di restituzione delle somme di cui al mutuo decennale

d)siccome tuo suocera ha una pensione di poche centinaia di euro e non possiede altri beni immobili da pignorare, procedi con atto di citazione al tribunale civile per chiedere la revocazione ordinaria dell'immobile oggetto di donazione

e)La revocatoria ordinaria è l'azione che permette al creditore di far dichiarare inefficaci, dal tribunale civile gli atti di disposizione dei beni che il debitore abbia compiuto in pregiudizio delle sue ragioni. L'effetto dell'azione revocatoria consiste nella dichiarazione di inefficacia relativa, ossia l'atto di donazione non può essere opposto al solo creditore che ha agito, mentre nei riguardi del terzo acquirente e degli altri soggetti è perfettamente valido ed efficace. L'azione revocatoria si prescrive nel termine di cinque anni dal compimento dell'atto pregiudizievole, ossia della donazione dell'immobile.

f)L'immobile a seguito dell'azione revocatoria, con atto di citazione al tribunale civile, potrà essere pignorato e venduto al pubblico incanto, in modo da soddisfare il tuo credito.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Donazione modale di denaro in favore di fondazione

Donazione modale di denaro in favore di fondazione Buongiorno, Vi chiedo se fosse possibile chiedere la restituzione del quantum, pari a € 1200 donati a Fondazione XXXXXXXXX con la condizione -...

Donazione tra componenti unione civile

Donazione tra componenti unione civile Buonasera, mi sono unito civilmente (sposato) con mio marito in data 11/07/2019 e su consiglio di un amico avvocato che non ci diede molte esaustive...

Dichiarazione di riconciliazione tra coniugi

Dichiarazione di riconciliazione tra coniugi Circa un anno fa mia moglie mi ha citato in giudizio per una separazione giudiziale che è stata piuttosto sofferta, compresa una CTU durante la fase...