Commette diffamazione che divulga messaggi privati presenti sul forum





Vorrei sapere se costituisce reato divulgare il contenuto di un messaggio privato di un forum se: - il nome e cognome del mittente non viene divulgato ma si può al massimo risalire a un nickname che non contiene neppure in parte tale nome - il nickname non consente di risalire al nome reale (e a che livello occorre verificare tale requisito per non incorrere in colpa o dolo) - tale messaggio riferisce dicerie non provate su una persona identificata - il divulgatore del messaggio precisa che il mittente diffonde dicerie non provate Grazie

 

RISPOSTA



Penso che sia opportuno ricorrere ad un esempio concreto, al fine di spiegare in modo comprensibile quando si configura il reato di diffamazione a mezzo messaggi privati resi pubblici tramite un forum presente sul web.

Tizio, tramite un nickname che non ha nulla a che vedere con il suo nome e cognome, scrive che il sindaco del comune di xxxxxx è un corrotto!
Caio, dopo avere letto quanto scritto da Tizio, tramite il suo nickname fantasioso, gira quel messaggio a tutti i suoi amici di FB, precisando che tale messaggio riferisce dicerie non provate su una persona identificata.

Caio ha commesso un reato nei confronti di Tizio, ossia il soggetto che si cela dietro il nickname fantasioso? Assolutamente no!

Caio ha commesso il reato di diffamazione nei confronti del sindaco accusato senza prove di corruzione? Assolutamente sì!

Visto e considerato che si tratta di un messaggio che diffonde dicerie infamanti e non dimostrate … per quale motivo Caio avrebbe dato evidenza ad un messaggio talmente diffamatorio, concorrendo nel diffondere ulteriormente tali affermazioni lesive della dignità del sindaco in questione?!
Caio non avrebbe dovuto concorrere nel rendere ancora più lesiva, la precedente pubblicazione di dicerie diffamanti e non dimostrate in alcun modo!

Commette il reato di diffamazione, previsto dall'art. 595 del codice penale, colui che offende l'altrui reputazione in assenza della persona offesa, ed in presenza di almeno due persone. La pena è della reclusione fino ad un anno e della multa fino a € 1032,91.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Risarcimento danni da stiratura capelli

Risarcimento danni da stiratura capelli Buongiorno sono una parrucchiera ho aperto il mio negozio da circa sei anni, ho un problema con una mia cliente circa due mesi fa abbiamo fatto una stiratura ai...