Ritiro dei soldi sul libretto postale della madre defunta





Buongiorno, chiedo il vostro consiglio in merito ad una situazione incresciosa creatasi dopo il decesso di mia madre avvenuto nel 2019.
Vengo al dunque: mia madre risulta intestataria di un libretto di risparmio postale di importo pari a circa 6.000 euro. Tra fraintendimenti e false indicazioni fornite da ufficio postale (direttore, addetti sportello e assistenza on line) siamo arrivati al 2020 In data odierna mio fratello (coerede e residente a Genova) e mia sorella (coerede e residente a Pavia) hanno ultimato la presentazione dei documenti occorrenti per la successione e tra questi una delega da me (altro coerede: in tutto 3 coeredi) attualmente in Germania per lavoro, a mia sorella con firma autenticata dal Comune (italiano). Le Poste hanno rifiutato questo documento asserendo che in base al loro regolamento (qui allego il loro modulo valido per le successioni) per cifre superiori ai 3000 euro occorre una procura speciale notarile.

 

RISPOSTA

 

Il regolamento delle Poste Italiane prevede quanto segue:
la delega a riscuotere con firme del delegante e del delegato deve essere autenticata da Pubblico Ufficiale presso il comune, nel caso in cui la riscossione delle somme sia delegata dagli eredi a terzi, soltanto per somme complessivamente pari o inferiori a € 3.000.
E' scritto nel regolamento interno “delegata dagli eredi a terzi”, ossia da un coerede a colui che è estraneo all'asse ereditario, ossia un soggetto non coerede.
La tua interpretazione del regolamento è la più corretta. Facciamo un esempio: l'articolo 732 del codice civile, distingue tra coeredi e terzi estranei, statuendo quanto segue, “Il coerede, che vuol alienare a un estraneo la sua quota o parte di essa, deve notificare la proposta di alienazione, indicandone il prezzo, agli altri coeredi, i quali hanno diritto di prelazione”.
Quando si fa riferimento ai terzi ovvero agli estranei, si intende generalmente un soggetto non rientrante nella successione ereditaria.



Io non trovo giusta questa interpretazione, in quanto da quello che si evince dal modulo si tratta di delega a terzi, e non di semplice delega tra coeredi. Inoltre la delega riguarda solo la mia quota 2000 euro ovviamente inferiore ai 3000 euro (con quale criterio scelgano questa cifra?).

 

RISPOSTA

 

Esatto, tra l'altro l'oggetto della delega è esclusivamente la tua quota pari a 2000 euro.



Non credo che il comportamento delle poste sia legale e non capisco perché gravare la riscossione di un importo (6000 euro) non particolarmente significativo da spese (oltre le tasse pagate alle Poste fino ad oggi) come quelle notarili che si aggirano intorno ai150 euro in Italia (qui in Germania di più, ovviamente a causa traduzione) mentre per una semplice delega con sottoscrizione autenticata dal Comune siamo sui 16 euro (marca da bollo).

 

RISPOSTA

 

Ritengo a causa dell'incapacità del funzionario delle poste.



Perché dobbiamo ancora subire le ingiustizie da parte di una Amministrazione come quella delle Poste che dovrebbe essere al nostro servizio mentre in realtà i ruoli sembrano essere sovvertiti.?
In attesa di un vostro consiglio porgo I più distinti saluti.
P.S. devo risolvere in fretta perché I miei due fratelli devono anche loro tornare entro una settimana nelle loro sedi (Padova l'una e Torino l'altro) mentre io sono già tornato in Francia. Grazie.

 

RISPOSTA

 

Purtroppo la fretta ci impedisce di programmare un ricorso cautelare d'urgenza al tribunale civile, nei confronti delle Poste Italiane. Abbiamo il tempo invece per inoltrare apposito reclamo agli uffici centrali delle Poste Italiane.
Reclamo online
Motivazioni del reclamo:
a)l'oggetto della delega è pari alla tua quota, ossia 2000 euro, importo inferiore a 3000 euro
b)errata interpretazione di un regolamento interno di Poste Italiane che distingue tra coeredi e terzi e, in questo caso, prevede la delega notarile soltanto se il soggetto delegato è un terzo estraneo al rapporto successorio.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Revoca della donazione per ingratitudine

Revoca della donazione per ingratitudine Buongiorno avrei bisogno di fare chiarezza su tante cose. Vivo alla soglia della povertà e perfetta stupida ho fatto donazione anni fa di immobile e altro per...