Detrazione lavori ristrutturazione senza SAL





Buonasera, avrei bisogno di una consulenza in merito alla cessione del credito ristrutturazioni.
Io e mio marito abbiamo sostenuto nel 2021 delle spese di ristrutturazioni ex art 16 bis dpr 917/86 per le quali vorremmo cedere il relativo credito del 50%. Attualmente la ristrutturazione non è ancora terminata e avremo altre spese da sostenere entro la fine dell'anno 2021.
Possiamo già da oggi 26/10 (benché i lavori non siano terminati e ci siano altre spese da sostenere per le quali vorremmo cedere il relativo credito) optare per la cessione del credito solo sulle spese fino a questo momento sostenute e procedere successivamente con un'altra cessione sulle ulteriori spese sostenute da qui fino alla fine dell'anno?

 

RISPOSTA

 

Certamente sì, ne avete facoltà.
Si può optare per la cessione del credito a banche o istituti di credito se, dal primo gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2021, il contribuente ha sostenuto spese per interventi di:
• ristrutturazione edilizia (detrazione pari al 50%)
• riqualificazione energetica (ecobonus, sismabonus: detrazione dal 50 al 75%)
• recupero o restauro delle facciate degli edifici (bonus facciate, detrazione al 90%)
• installazione di impianti fotovoltaici (detrazione fino al 65%)
• installazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici (detrazione fino al 110%)
• interventi sostenuti da agevolazioni Superbonus al 110%. In questo caso si possono cedere le spese sostenute a partire dal primo luglio 2020 e fino al 2022.



Nella comunicazione all'agenzia delle entrate va indicato qualcosa in merito al fatto che i lavori non sono completati ancora?
Grazie

 

RISPOSTA

 

Per i bonus edilizi (esclusa la super detrazione 110%), il contribuente può optare per la cessione e/o sconto in fattura in qualsiasi momento, senza essere condizionato dallo stato di avanzamento dei lavori. È quanto previsto dal chiarimento dell’interrogazione in commissione Finanze alla Camera del 7 luglio 2021, durante la quale è emerso che la cessione crediti e/o sconto in fattura senza SAL (stato di avanzamento lavori) è valida per tutti i bonus eccetto per il Superbonus 110%.
Soltanto le operazioni di cessione e/o sconto in fattura, per gli interventi rientranti nel Superbonus 110%, sono legate ai SAL, così come stabilito dal comma 1-bis dell’articolo 121 che prevede, inoltre, massimo due SAL per ciascun intervento complessivo e che ciascuno stato di avanzamento deve riferirsi ad almeno il 30 per cento del medesimo intervento.
Questa normativa tuttavia, non si applica alla cessione del bonus detrazione da ristrutturazione edilizia. Pertanto quando si eseguono lavori di ristrutturazione è possibile optare per lo sconto o cessione (anche in favore di banche o Poste Italiane) facendo riferimento alla data di effettivo pagamento della fattura di spesa, sempreché i lavori siano effettivamente realizzati



Cosa prevede la comunicazione da inviare all'agenzia delle entrate telematicamente?

 

RISPOSTA

 

La comunicazione telematica all'agenzia delle entrate, da inviare entro il 16.3.2022, prevede esclusivamente i seguenti quadri:
• quadro A – tipologia di intervento;
• quadro B – dati catastali identificativi dell’immobile;
• quadro C – tipologia di opzione (cessione o sconto);
• quadro D – dati dei cessionari o fornitori che applicano lo sconto.
Non è previsto un apposito quadro dove indicare se i lavori sono stati completati o meno.
Sì, è possibile procedere successivamente con un'altra cessione sulle ulteriori spese sostenute entro la fine dell'anno 2021.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Accesso agli atti condomino bonus facciate

Accesso agli atti condomino bonus facciate Buongiorno, sono proprietario di un appartamento in un condominio composto da 24 unità in cui si stanno eseguendo dei lavori in facciata sfruttando il...

Differenza tra quota di legittima e successione legittima

Differenza tra quota di legittima e successione legittima Vi contatto per una questione di eredità: 1 - Zia deceduta nel marzo 2021; 2 - nessun figlio; 3 - è stata coniugata con il fratello (anch’esso deceduto) di mio padre....

Attestato di sussistenza della banca

Attestato di sussistenza della banca QUESITO RELATIVO ALL'ATTESTATO DI SUSSISTENZA DELLA BANCA: Nelle successioni ereditarie l'attestato di sussistenza della banca di conto corrente cointestato tra...