Diritto del genitore separato di visitare il figlio durante emergenza Coronavirus

 

La seguente consulenza si riferisce alla normativa in vigore durante la “fase 1” dell'emergenza covid-19. E' opportuno leggerla con attenzione, in caso di impugnazione delle sanzioni comminate ai trasgressori dei divieti durante la fase 1 (fino al 3 maggio 2020).

 

Sono un padre separato, in attesa dell'omologazione della separazione consensuale con mia moglie. Nonostante i divieti adottati per contrastare il covid-19, posso andare a prendere mia figlia di 6 anni che abita con la madre in altro comune?
È possibile esercitare il diritto di visita del genitore separato con skype?

 

RISPOSTA

 

Sì, il diritto del genitore separato di visitare il figlio, deve essere garantito anche durante l'emergenza del coronavirus.
Anche prima dell'omologa della separazione in tribunale, puoi andare a prendere tua figlia nell'altro comune, dove risiede con la madre.
Consiglio ai genitori di scambiarsi un accordo provvisorio, applicabile durante l'emergenza sanitaria, anche via email, avente ad oggetto il diritto di visita dei genitori, in attesa dell'omologazione del tribunale civile.

E' riconosciuto il diritto di visita anche nella seguenti ipotesi:

1) coppie che non hanno depositato né firmato l'accordo di separazione;
2) coppie che lo hanno firmato ma non ancora depositato in tribunale;
3) coppie che lo hanno depositato ma sono in attesa dell'udienza presidenziale.

Se le coppie vivono già separate potrebbero non essere in grado di giustificare gli spostamenti, non potendo allegare all'autocertificazione, in caso di controllo della polizia, un provvedimento giudiziario idoneo.
Consiglio di allegare all'autocertificazione anche l'eventuale contratto di locazione, che giustifichi lo spostamento del coniuge verso la residenza dell'altro, nonostante la separazione non sia stata ancora omologata.
Secondo la giurisprudenza inoltre, le ordinanze restrittive (DPCM 22 marzo 2020) in materia di contrasto al coronavirus «non possono giustificare violazioni, in questo senso, di provvedimenti di separazione o divorzio vigenti» (Tribunale di Milano, decreto del 10 marzo 2020).

Secondo il tribunale di Milano inoltre, la complessa situazione legata al Covid-19, consente ai genitori di limitare le visite ai figli minorenni o cambiarne gli orari e le modalità, senza che possano considerarsi comportamenti così gravi da giustificare l'intervento del tribunale, in base all'articolo 709-ter del Codice di procedura civile.

Secondo la giurisprudenza i genitori possono esercitare il diritto di visita nei confronti della prole anche in videocall, per ridurre i rischi di contagio da coronavirus (tramite skype): «I genitori spiegano di recente i giudici del tribunale di Modena devono avere una condotta improntata al rispetto del ruolo genitoriale dell'ex coniuge a tutela del diritto delle figlie alla bigenitorialità, permettendo alle minori di colloquiare telefonicamente o a mezzo Skype con la madre, ogni giorno allo stesso orario» (Tribunale di Modena, sentenza 285 del 27 febbraio 2020). Ripeto, per esercitare il diritto di visita del genitore separato, nei confronti di suo figlio, non sarà certamente necessario far intervenire il tribunale per la modifica delle condizioni di separazione.
Il diritto di visita tramite skype può essere esercitato anche a prescindere dell'emergenza sanitaria, ad esempio nel caso di genitori separati - divorziati residenti in stati differenti.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti:

 

Articoli correlati

Donazione modale di denaro in favore di fondazione

Donazione modale di denaro in favore di fondazione Buongiorno, Vi chiedo se fosse possibile chiedere la restituzione del quantum, pari a € 1200 donati a Fondazione XXXXXXXXX con la condizione -...

Isolamento fiduciario covid-19 sanzioni

Isolamento fiduciario covid-19 sanzioni Vorrei invitare la mia fidanzata dalla Russia, utilizzando il decreto del presidente del consiglio del 7 settembre (DPCM proroga misure anti-covid) che...

Dichiarazione di riconciliazione tra coniugi

Dichiarazione di riconciliazione tra coniugi Circa un anno fa mia moglie mi ha citato in giudizio per una separazione giudiziale che è stata piuttosto sofferta, compresa una CTU durante la fase...